X Factor 4, i concorrenti: Nathalie Giannitrapani

X Factor 4, i concorrenti: Nathalie Giannitrapani

Continuano le presentazioni dei protagonisti della quarta stagione di X Factor, tocca a un'altra cantante della scuderia di Elio: Nathalie Giannatrapani

    Nathalie Giannitrapani, concorrente degli Over 25 di Elio, ha vinto lo spareggio contro Alessandra Falconieri del gruppo delle ragazze guidate da Anna Tatangelo. Ma conosciamo meglio la prima “graziata” del televoto. Nathalie Giannitrapani ha 31 anni ed è romana, anche se ha origini italo-belghe. Nata a Roma il 16 dicembre 1979, è una cantautrice e insegnante di canto. Ha cominciato a studiare canto a 13 anni e presto scrive le sue prima canzoni, aiutandosi con la chitarra e il piano. Predilige la musica delle cantautrici Tori Amos, P.J. Harvey e Fiona Apple, dei Radiohead e di Jeff Buckley, senza disdegnare però i cantautori italiani e gli chansonniers francesi.

    Nathalie ha partecipato a vari concorsi musicali: nel 2000 prima nella categoria Under 21 al Festival Fuoritempo, qui nel 2002 vince il Premio per Miglior Canzone Inedita. Collabora con numerose cover band, tra cui SkunKover (tribute band degli Skunk Anansie), e ha aperto i concerti romani di Marco Parente (Brancaleone) e La Crus (Circolo degli Artisti).

    Le piace anche il teatro, andare ai concerti, uscire con gli amici e leggere. I suoi cavalli di battaglia sono Ti sento dei Matia Bazar, Brazen degli Skunk Anansie, Aquarius dal musical Hair e Minuetto di Mia Martini. Ha eseguito proprio nello spareggio con Alessandra la canzone dei Matia Bazar, qui il video della sua esibizione.


    La 31enne ha le idee chiare per lei l’X Factor è “qualcosa di indefinibile che rende unico, fuori dal comune ed emozionante un artista.

    È un qualcosa che la tecnica non può dare, ma solo affinare“. Ha due gatti e il disco che le ha cambiato la vita è “Boys for Pele” della cantautrice americana Tori Amos, odia le persone false e prepotenti. All’apparenza simile e fragile, con la sua grinta ha convinto la giuria di X Factor. Una frase che la definisce è “…and now I walk back to the spring, I see my feel walking so sure“, mentre la canzone che meglio la rappresenta è “In Search of Peter Pan” di Kate Bush.

    L’artista inglese, meglio conosciuta per la sua Wuthering Heights, è anche autrice di una delle cinque tracce che più ama Nathalie: Spark di Tori Amos, The man with the child in his eyes di Kate Bush, Sad Lisa di Cat Stevens, Long nights di Eddie Vedder e Paranoid android dei Radiohead. Non solo canto, che studia da quando aveva 13 anni, Nathalie ama anche suonare il piano e la chitarra acustica. Il concerto che l’ha cambiato la vita è stato a Firenze nel 2003, a suonare c’era la sua amata Tori Amos. Le doti e il carattere non le mancano sicuramente Nathalie sarà una delle protagoniste di questa stagione di X Factor, il mitico Elio può dormire sonni tranquilli. Ecco il video del suo provino (preceduto da quello Nicole di Gioacchino, eliminata prima della fase finale).

    665

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI