Wonder Woman e “More As the Story Develops”, gli show di E. Kelley e Sorkin

Wonder Woman e “More As the Story Develops”, gli show di E. Kelley e Sorkin

Wonder Woman e "More As the Story Develops", i dettagli sui nuovi show di David E

    aaron sorkin david e kelley

    Wonder Woman e “More As the Story Develops” sono due dei progetti più interessanti della prossima stagione, arrivano infatti da David E. Kelley – che dopo una vita a produrre serie tv avvocatesche si dà al genere supereroico, mentre Aaron Sorkin torna a lavorare in tv dopo il successo di The Social Network. E se volete ulteriori dettagli, come al solito non vi resta che leggere…

    Partiamo da Wonder Woman, la serie di David E. Kelley è stata salvata all’ultimo minuto da NBC che ha ordinato il pilot, letto in esclusiva da thefutoncritic.com: protagonista della serie sarà Diana Themyscira, che di notte combatte il crimine con la sua identità di Wonder Woman, e di giorno è a capo della Themyscira Industries, che vende merchandising collegato alla supereroina.

    La sua identità non sarà segreta, visto che i cittadini sapranno che Diana Themyscira = Wonder Woman, ma proprio per questo avrà un’identità segreta da Diana Prince (con tanto di ‘travestimento’ à la Clark Kent in Superman) che le permette di avere “una visione più terra terra del mondo“.

    Quanto alla versione super, questa che non avrà il look fumettistico con un costume attillatissimo, ma attirerà comunque l’attenzione anche grazie al lazo d’oro (dubitiamo forgiato da Efesto, anche se – come l’originale – costringerà chi lo tocca, a dire la verità) e ai resistentissimi braccialetti in materiale simil-argento. Invece dell’aereo invisibile, infine, Diana userà delle auto di varie dimensioni che potranno anche volare e che saranno costruite dalla BMW.

    Per quanto riguarda Aaron Sorkin, lo show si intitola “More As the Story Develops” ed è stato ordinato da HBO: “Sarà una nuova serie che racconterà il dietro le quinte di un notiziario notturno di una rete via cavo – ha detto lo sceneggiatore al Santa Barbara International Film Festival – mi piace molto l’idea di tornare in tv e portarvi la stessa combinazione di idealismo, romanticismo e realismo che ha reso sexy il governo in The West Wing.

    La mia speranza è che, come per la politica, riusciremo a fare lo stesso con un altro soggetto non proprio ben visto, il giornalismo“.

    Sorkin – che ha spiato il lavoro di Keith Olbermann e Chris Matthews su MSNBC e che comunque si dedicherà ad altri progetti cinematografici e teatrali – ha aggiunto che l’intento di “More As the Story Develops” è quello di esplorare il lato meno cinico del giornalismo: questo non significa che lo show sarà una storia surreale, ma “ci saranno aspirazioni e desiderio – ha detto Sorkin – i protagonisti dovranno perdere qualcosa per vincere, ma proveranno a fare bene nonostante sarà difficile farlo, tra preoccupazioni dal punto di vista pubblicitario, politico ed aziendale“.

    533