Wilfred, le novità dal Comic Con 2012 per la serie FX con Elijah Wood [FOTO+VIDEO]

Wilfred, le novità dal Comic Con 2012 per la serie FX con Elijah Wood [FOTO+VIDEO]

Le novità dal Comic Con 2012 per Wilfred, la sitcom FX con Elijah Wood e Jason Gann [FOTO+VIDEO]

    Wilfred si presenta al Comic Con 2012, lo show creato da Jason Gann, protagonista e autore anche della omonima serie australiana, è stato adattato per gli Stati Uniti da David Zuckerman e vede protagonista Elijah Wood nel ruolo di Ryan Newman, un tizio depresso, senza lavoro e quasi senza amici (a parte una sorella, Kristen/Dorian Brown, asfissiante e maniaca di controllo), la cui vita cambia quando incontra Wilfred (Jason Gann), il cane della vicina di casa, Jenna/Fiona Gubelmann che Ryan vede come un uomo dall’accento australiano che indossa un costume canino.

    Ben presto la vita di Ryan sarà sconvolta da Wilfred, assai protettivo nei confronti della padrona e molto manipolatore verso il protagonista, di cui – tra sigarette di marijuana, birre, cibo spazzatura e tendenza ad assecondare i peggiori istinti – diventerà una sorta di mentore. La serie – che tra le guest star vede/ha visto Ed Helms, Rashida Jones, Mary Steenburgen, Robin Williams, mentre nel cast ricorrente troviamo Ethan Suplee (il vicino di casa di Ryan), Chris Klein (Drew, Jenna, il fidanzato di Jenna) e, dalla seconda stagione, anche Allison Mack (Amanda, nuovo interesse amoroso di Ryan) e Steven Weber (è Jeremy, il nuovo boss del protagonista) – è andata in onda con la sua prima stagione l’anno scorso, diventando uno dei prodotti di punta di FX, che sta tentando da tempo di sviluppare un palinsesto comedy.

    Se la prima stagione di Wilfred vi è parsa strana, sappiate che nella seconda le cose saranno… ancora più matte: nel corso del panel del Comic Con 2012 con Elijah Wood, Jason Gann, Fiona Gubelmann, Dorian Brown, David Zuckerman e Randall Einhorn quest’ultimo, regista di tutti gli episoi, ha anticipato le guest star che (ri)vedremo, tra cui Dwight Yoakam (era Bruce, l’unico insieme a Ryan che vede Wilfred come un uomo vestito da cane) e la Steenbergen.

    [CONTINUA DOPO OGNI VIDEO]

    L’anno scorso la serie era molto Ryan/Wilfred centrica, quest’anno invece ci sono anche episodi ambientati nell’ambiente di lavoro del protagonista interpretato da Wood, anche se David Zuckerman ha anticipato che questa ‘doppiezza’ non durerà tutta la stagione “e le cose – ha detto – non finiranno bene: ad un certo punto ci sarà un episodio in cui le cose cambieranno in maniera drastica per Ryan“, forse anche relativamente alla sua relazione con Jenna: “Jenna è fidanzata con Drew e la storia sarà risolta in questa stagione, questo è tutto quello che posso dirvi: la seconda stagione diventerà ancora più strana, ci sarà un grosso colpo di scena in un certo episodio e un paio di altri colpi di scena prima della fine“.

    Fiona Gubelmann, oltre a definirsi (nella finzione) una pessima padrona per Wilfred (“Se Jenna fosse mia amica nella vita vera le direi: ‘Lasci il tuo cane solo 15 ore al giorno e lo porti in giro senza guinzaglio, che padrona sei?’“) ha confermato che il suo personaggio e quello di Amanda (Allison Mack) si incontreranno, e che le cose “diventeranno molto interessanti, e sarà interessante anche l’episodio“.

    Jason Gann, a parte rivelare che i costumi da cane che indossa sono cinque, ha invece fatto il punto sulle differenze con la versione australiana: Wilfred US, in particolare, mostra la natura protettiva di Wilfred (anche grazie alla performance di Wood), che nella versione australiana è più oscura: “So che a volte le azioni di Wilfred sono criticabili, ma per me non non è mai stato in discussione che Wilfred ha a cuore l’interesse di Ryan: ma ogni cattivo è l’eroe della sua storia e quindi forse mi sto prendendo in giro pensando che sono buono“.

    Chiudiamo con una cosa che ha fatto impazzire fan e marketing, nonostante venga da molti considerato come la premiere, “Progress” è in realtà un episodio speciale (“un po’ lostiano“, per ammissione dei protagonisti), ponte tra la prima e la seconda stagione, in cui Williams è apparso perché fan dello show; la puntata doveva di fatto essere la premiere dello show, ma David Zuckerman ha spiegato che FX voleva fare qualcosa di speciale per la seconda stagione e quindi Progress è diventato un “antipasto”, comunque da non perdere.

    Se non lo avete visto – ha detto Zuckerman – vi siete persi alcuni elementi importanti, anche in termini di mitologia e segreti: era la nostra premiere, ma quando lo metti online va in onda prima della stagione vera e propria e quindi è diventato uno speciale: FX è stata molto soddisfatta dei risultati e anche io sono soddisfatto che la gente lo abbia visto e registrato“.

    863