Whitney Houston è morta: conquistò l’Italia con un bis a Sanremo 1987

Whitney Houston è morta: conquistò l’Italia con un bis a Sanremo 1987

Whitney Houston è morta a 48 anni, a poche ore dai Grammy Awards e a pochi giorni di Sanremo 2012: ignote le cause della morte

da in Attualità, Festival di Sanremo 2013, Video, Whitney Houston
Ultimo aggiornamento:

    E’ arrivata come un fulmine a ciel sereno la notizia della morte di Whitney Houston, giunta nella notte italiana dalla sua manager. La cantante, figlia di una cantante di gospel e cugina di un’altra star della musica internazionale, Dionne Warwick, è stata trovata senza vita in un hotel di Los Angeles, dove doveva presenziare alla cerimonia dei Grammy Awards. L’Italia imparò a conoscerla nel 1987 quando strabiliò con la sua voce il pubblico di Sanremo 1987, che pretese un bis: fu la prima volta per un ospite dell’Ariston e, se non ricordiamo male, anche l’ultima. In alto le immagini.

    Whitney Houston è morta ad appena 48 anni: una carriera di successo, iniziata giovanissima ed esplosa con I Will Always Love You, colonna sonora del suo primo film da protagonista, The Bodyguard (1992), con Kevin Kostner, diventato un classico del cinema romantico. Ma il successo planetario, e soprattutto la ‘difficoltà’ di reggerlo nel tempo, hanno indebolito Whitney, caduta poi nel giogo della droga e dell’alcolismo e inghiottita da storie d’amore violente e soffocanti.

    Le riviste di gossip l’hanno vista protagonista per tutti gli anni del suo matrimonio con Bobby Brown, durato dal 1992 al 2007 e che ha portato alla nascita nel 1993 della figlia Bobbi Kristina; poi il tentativo di rinascita, raccontato con un’intervista choc a Oprah Winfrey. In basso la prima parte.

    Ma la morte improvvisa in una stanza d’hotel a Los Angeles ricorda un copione fin troppo noto alle cronache e inserisce la Houston nel novero delle grandi star ‘maledette’, dalla voce straordinaria e dalla altrettanto straordinaria fragilità.

    La cantante era attesa ieri sera (stanotte ora americana) al gala pre-Grammy Awards, che si è ugualmente svolto nonostante nel pomeriggio Usa sia giunta la notizia della sua morte – certificata alle 15.55 ora locale, le 00.55 in Italia – pare per decisione della stessa famiglia dell’artista. Nel corso della premiazione dei Grammy, che si svolgerà questa sera, è stato inserito al volo un omaggio alla cantante, che vedrà Jennifer Hudson cantare uno dei grandi successi della Houston.

    La scomparsa di Whitney Houston cade, inoltre, a pochi giorni da Sanremo 2012: proprio dall’Ariston la Houston si fece conoscere al grande pubblico italiano nel 1987 (esattamente 25 anni fa) con All At Once.

    Alla fine dell’esibizione il pubblico tributò alla straordinaria 24enne una vera e propria standing ovation che spinse il conduttore, Pippo Baudo, a sconvolgere la scaletta e chiederle un bis, che la cantante concesse con entusiasmo. Un unicum per Sanremo: mai prima d’allora un ospite era riuscito a ‘strappare’ un bis al rigido cerimoniale della ‘messa cantata’ festivaliera, ma gli ‘occhi da cerbiatta’ e la voce cristallina di Whitney compirono il ‘miracolo’.
    Dodici anni dopo, nel 1999, proprio Gianni Morandi ricordò quella serata duettando con lei su All At Once nel suo programma per RaiUno C’era un Ragazzo. Immaginiamo che anche Sanremo troverà il modo di ricordare la sua ‘giovane’ e sfortunata cerbiatta.

    La sua ultima apparizione sull tv italiana risale al 2009, a dieci anni dall’ospitata da Morandi: annunciata la sua rinascita dopo gli anni bui, Whitney Houston incantò il pubblico di X Factor 3. La vediamo in basso.

    561

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàFestival di Sanremo 2013VideoWhitney Houston