Whedon: “Anche io avrei messo Dollhouse al venerdì”

Whedon: “Anche io avrei messo Dollhouse al venerdì”

Continua a far discutere la collocazione al venerdì sera di Dollhouse, nuova serie di Joss Whedon che, dopo una nascita travagliata, rischia di morire ancora prima di nascere: è proprio di venerdì, infatti, che vanno in onda quelle serie senza speranza che sono sul punto di essere cancellate

    joss whedon

    Continua a far discutere la collocazione al venerdì sera di Dollhouse, nuova serie di Joss Whedon che, dopo una nascita travagliata, rischia di morire ancora prima di nascere: è proprio di venerdì, infatti, che vanno in onda quelle serie senza speranza che sono sul punto di essere cancellate.

    Figurarsi la gioia dei fan quando hanno scoperto che Dollhouse, nuova serie, sarebbe stata ‘piazzata’ proprio di venerdì, peraltro in accoppiata con Terminator: The Sarah Connor Chronicles (partita l’altro ieri su Italia 1, tra l’altro), che è un’ottima serie, ma in crisi d’ascolti.

    Eliza Dushku, produttrice e protagonista della serie, aveva già detto di non temere una tale collocazione, dato che nessuno o quasi guarda più la tv agli orari in cui il programma va in onda, perché “nell’era del DVR (il registratore video digitale, ndr), la gente quarda quello che vuole quando vuole“.

    Adesso è lo stesso Whedon a dire che il venerdì è “un’ottima scelta per lo show“, e non una stroncatura: “Alla Fox, ha spiegato Whedon, abbiamo gente sveglia, ed io mi fido del network“. Secondo Whedon, la collocazione del venerdì significa che la Fox sarà “paziente” in caso di bassi ascolti dello show: “All’inizio non pensano che attireremo molti telespettatori, stanno tenendo basse le aspettative, poi lo show e – si spera – gli ascolti – progrediranno“.

    Lo stesso Whedon ha ammesso che Dollhouse non sarà uno show semplice, ma aggiunto che “non cercheremo di annoiare o insegnare qualcosa allo spettatore. La serie è divertente, anche se in un modo che può essere letto su diversi livelli“.

    Fossi stati un dirigente, avrei messo anch’io un prodotto come Dollhouse al venerdì.

    La gente che ci cercherà, sperabilmente più di quanta pensiamo, saprà dove trovarci: la Fox è consapevole che gli ascolti non si fanno solo in tv, ma anche online, su DVD, e con i TiVos. Il venerdì non è la fine del mondo, anche se in molti pensano che sia la fine del mondo per Dollhouse“.

    E se la Fox sarà paziente con gli ascolti, il creatore di Dollhouse spera che i telespettatori lo saranno con la trama: “Non vogliamo creare un qualcosa che sia solo la somma di varie parti, e non sarà una cosa del tipo ‘Ooooh, questa mitologia è veramente forte!’. Sarà una cosa un po’ più filosofica, ha concluso Whedon, sperando che questo non significhi che il mio show fallirà!

    539