Weeds, Jenji Kohan: “La settima stagione per me è l’ultima”

Jenji Kohan parla del finale della sesta stagione di Weed ed annuncia che per lei la settima stagione sarà anche l'ultima (anche se mai dire mai)

da , il

    Dopo essere rimasti a bocca aperta per il finale della sesta stagione di Weeds, i fan americani della serie hanno dovuto fare i conti anche con un altra batosta, secondo quanto rivelato dalla creatrice Jenji Kohan la settima stagione potrebbe anche essere l’ultima. Una voce non nuova, ma se ad ufficializzarla è la creatrice, a poco serve la rassicurazione di Showtime che una decisione in tal senso non sarà presa prima dell’estate prossima. Abbiamo cercato di evitare il più possibile anticipazioni, ma non leggete oltre se non avete visto la tredicesima puntata della sesta stagione di Weeds.

    Non staremo qui a raccontarvi come finisce la sesta stagione di Weeds, ma dopo un inizio col botto ed uno svolgimento balbettante in alcune parti, il finale è assolutamente…da Weeds. Come già in altre interviste relative a stagioni precedenti, la creatrice Jenji Kohan ha spiegato a TV Guide di non aver ancora programmato la settima stagione, “tendiamo sempre ad infilarci in un angolo con queste sceneggiature, quando poi torniamo al lavoro ci chiediamo ‘Ok, e ora come usciamo fuori da questa cosa?’. Abbiamo parlato i cosa fare l’anno prossimo, ma niente ancora di definitivo“.

    Diciamo solo che stavolta sarà difficile per Nancy (Mary Louise Parker) liberarsi dal casino in cui si è messa per liberare la sua famiglia, la Kohan ha spiegato questa sua decisione con il fatto che “Nancy non poteva più evitare le conseguenze dei suoi comportamenti, ha capito che le cose non andavano bene come avrebbe voluto e che il pericolo li avrebbe sempre inseguiti. Quest’anno ci sono stati diversi promemoria di tutte le cose sbagliate che ha fatto, e finalmente ha dovuto fare i conti con questa cosa“.

    La sceneggiatrice si è rifiutata di svelare se nella settima stagione di Weeds ci saranno doppie location, una americana e l’altra straniera, ma ha spiegato che “nella mia mente, la settima stagione è l’ultima, a tutta la crew, a me ed agli attori, scade il contratto. Sette anni sono un buon percorso, preferirei lasciare al top. Anche se poi mai dire mai, penso che la prossima debba essere l’ultima stagione“.

    Una fine che si preannuncia “strana, eccitante, paurosa e triste”, anche se la Kohan spera di continuare a lavorare con parte del cast e della crew al suo prossimo progetto (quello sul poker?); la sceneggiatrice ha rivelato di sapere quale sarà la scena finale del finale di Weeds, “ne ho in mente due e prima o poi capirò qual è quella giusta“.

    Per la cronaca, una delle due versioni prevede “potenzialmente” la morte di Nancy (“ha sfidato il destino, ed il destino trova sempre il modo di rifarsi“), e non è detto che Andy (Justin Kirk) e Nancy consumino prima della fine della serie (“c’è il grande rischio che tutto si rovini se facessero sesso, è come un toast; una volta che l’hai tostato, non potrà mai più tornare pane“). Di sicuro, comunque, la settima stagione non sarà dedicata alla redenzione: “E’ presto per dirlo – spiega la Kohan a TV Guide – ma non so se credo nella redenzione, uno dei capisaldi dello show è stato che la gente non cambia mai, un concetto che non voglio svendere“.