Weeds 5 video, 24, Proposition 8: casting e novità

Weeds 5 video, 24, Proposition 8: casting e novità

proposition 8, weeds, showtime, video, joss whedon, 24, serie tv americane, buffy l'ammazza vampiri: anticipazioni, casting, novità, gossip e spoiler dalle serie tv americane e dalla tv usa

    Oramai lo slogan di Obama è finito persino sulle ciabatte e i portachiavi e i cappottini per cane, poteva evitarlo la televisione? Ma neanche per niente, e dopo tutti gli “yes we can” sentiti in quasi tutte le serie televisive, arriva lo “yes we cannabis” per promuovere la quinta stagione di Weeds.

    La serie con protagonista una mamma spacciatrice, lo ricordiamo, ripartirà l’8 giugno sulla Showtime e vedrà tra le guest star anche Alanis Morissette e Jennifer Jason Leigh; qui e qui qualche anticipazione su questa quinta stagione!

    Giusto ieri vi abbiamo parlato del film di Buffy che verrà fatto senza Joss Whedon e che non sarà né un prequel né un remake, né un sequel della serie, ma solo un film; intervistato da Ausiello, Joss Whedon ha risposto solo “I hope it’s cool“, ossia “Spero che venga bene“. Come benedizione, non ci pare il massimo…

    Jennifer Westfeldt e John Boyd saranno i protagonisti della prossima stagione di 24 (l’ultima?), ambientata a New York; la Westfeldt (“Kissing Jessica Stein”) interpreterà il ruolo ricorrente di Meredith Reed, ambiziosa giornalista che ha legami con Arman Hashemi (Anil Kapoor), un leader del mediorente arrivato in America per una missione di pace. Boyd (“The Notorious Bettie Page”) sarà Jonah Schwartz, analista del CTU. Nella serie, ricordiamo, vedremo anche Chris Diamantopoulos.


    Hollywood si schiererà contro la Proposition 8, che vieta i matrimoni omosessuali? La domanda non è retorica, ma sorge spontanea visto che i giudici della Corte Suprema hanno deciso che l’esito del refendum che abolì le nozze gay nello Stato della California, appunto Proposition 8, rimarrà valido; a parziale consolazione, saranno validi anche i 18 mila matrimoni celebrati prima di quel referendum.

    Non è chiaro quanto dello star system effettivamente vedremo in campo (ieri alle manifestazioni erano presenti Drew Barrymore, Perez Hilton e molte altre star più o meno note), ma pare che gli oppositori della legge che sono in qualche modo famosi potrebbero metterci la faccia (anche se non mancano casi di persone, vedi, il caso del direttore del Los Angeles Film Festival, Richard Raddon, dimissionario dopo che era emerso il suo appoggio alla Proposition 8).

    502