Watergate, nel 2013 su Discovery Channel la verità di Redford, Woodward e Bernstein

Watergate, nel 2013 su Discovery Channel la verità di Redford, Woodward e Bernstein

Watergate, nel 2013 su Discovery Channel la verità di Redford, Woodward e Bernstein

    All_The_Presidents_Men

    Robert Redford tornerà ad occuparsi del caso Watergate, a quasi 45 anni dallo scandalo del 1970 che portò all’addio di Richard Nixon alla presidenza e a 37 dal film che lo vide protagonista con Dustin Hoffman, l’attore produrrà un documentario intitolato ‘All The President’s Men Revisited‘, programma da due ore sul caso Watergate e sugli effetti che ancora oggi questo ha nella politica e nei media. Appuntamento al 2013 su Discovery Channel, ma ancora prima – se vi piace l’idea di un Robert Redford televisivo – sul Sundance Channel arriverà Robert Redford Presents, un programma sulla falsariga di Alfred Hitchcock presenta dove il creatore del festival indipendente consiglia le pellicole da non perdere.

    Sarà la Sundance Production, marchio creato da Robert Redford per creare programmi per la televisione e internet, a produrre ‘All The President’s Men Revisited‘, un documentario da due ore sul quale ci sono pochi dettagli, a parte il fatto che tratterà del caso Watergate (che nel 1974 portò alle dimissioni di Richard Nixon) e sugli effetti che ancora oggi, quarant’anni dopo, questo ha nella politica e nei media. Il titolo è stato scelto sulla falsa riga di ‘All the President’s Men’, film del 1976 di Alan Pakula in cui Redford e Dustin Hoffman davano il volto a Bob Woodward e Carl Bernstein, i due reporter del Washington Post che scoprirono il caso Watergate.

    Secondo il New York Times, che per primo a riportato la notizia, al progetto lavoreranno Woodward, Bernstein, l’ex editore del Post Ben Bradlee e lo stesso Redford [fondatore e direttore del Sundance Institute]: ‘Qual è l’eredita del caso Watergate, cosa abbiamo capito, quali lezioni abbiamo imparato? E’ passato tanto tempo‘, ha spiegato Woodward al Times, aggiungendo anche che il documentario svelerà il ruolo di Mark Felt, ex direttore associato dell’FBI che nel 2005 si rivelò essere gola profonda, ma si concentrerà anche sul ‘declino’ del giornalismo d’inchiesta.

    Duplice l’obiettivo del documentario – prodotto da Eileen O’Neill, presidente di Discovery che nel 1994 dedicò al Watergate una serie di quattro puntare realizzate assieme alla Bbc – da un lato ricordare l’impatto degli scoop del Washington Post per rilanciare un giornalismo d’assalto, dall’altro smentire la ‘guerra’ dei sostenitori odierni di Nixon che tornano a mettere in dubbio la veridicità delle rivelazioni del Watergate. E chi meglio di

    422

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI