Volo in diretta, fa discutere Fabio Volo in versione bambino [FOTO]

Volo in diretta, fa discutere Fabio Volo in versione bambino [FOTO]

Fabio Volo presenta durante Volo in diretta la sua versione in miniatura: Bimbo Volo

    Fabio Volo in versioni Mini-Me, come il perfido Dottor Male anche il presentatore tv ha la sua versione in miniatura, peccato però che non faccia ridere come l’originale. Ieri sera durante la puntata di Volo in diretta è andato in onda un filmato in cui si vedeva una versione bambina del conduttore bresciano, peccato che il piccoletto era inserito in un contesto adatto ai maggiorenni. La mattina si sveglia in un lettone enorme in compagnia del suo amico Spank e dietro di lui compare la gigantografia di un fondoschiena femminile degna di una garçonniere, e non finisce qui durante il breve filmato (in apertura potete vedere le immagini) c’è un condensato del Volo pensiero.

    Dopo aver esordito con in braccio un neonato, il bisogno di paternità di Fabio Volo non si placa ed eccolo in miniatura durante la puntata di ieri del Volo in diretta. il breve filmato lascia un po’ di stucco e più che essere comico sembra piuttosto un’ulteriore prova dell’ego del presentatore del Volo del mattino. Sul comò del piccolo Volo si trovano due libri “Come fingere di avere un’opinione su tutto” e “Come diventare filosofo senza morire” e dorme abbracciato al suo amico Spank, il protagonista del quasi omonimo anime Hello Spank! che il presentatore bresciano usa come leit motiv del suo programma radiofonico. Il pupazzo del cagnetto di Aiko sembra l’unica cosa rimasta della fanciullezza di Bimbo Volo, giusto perché è una delle parti più riuscite del Volo del mattino, vi proponiamo un video di Spank and The City, parodia della più celebre Sex and The City.

    Manco a farla apposta, Bimbo Volo arriva a corso Sempione dove c’è la mitica serie di Radio Deejay, beve caffè e dispensa aforismi a pioggia come ‘La felicità è una porta che si apre da dentro‘, il genere di frase che si può leggere in uno dei libri scritti dal bresciano. Eccolo che in radio viene bacchettato dal patron Linus perché manda solo canzoni di autori morti, nella fattispecie Jim Morrison e i suoi Doors, finito il programma torna in strada dove firma un autografo e flirta con una fan. Al bar per l’immancabile aperitivo consola un amico con un’altra delle sue frasi a effetto, ed eccolo tornato a casa in compagnia della sua donna che chiaramente non può resistergli. I due preparano il pane (il refrain ‘perché prima di diventare famoso facevo il panettiere‘ è ripetuto un paio di volte nel breve filmato) come fossero Demi Moore e Patrick Swayze in Ghost e alza il sopracciglio un altro dei marchi di fabbrica del presentatore bresciano. E qui si chiude il primo capitolo delle avventure del giovane Volo e speriamo che sia il primo e l’ultimo episodio.

    537

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Personaggi TvRai 3Fabio Volo