Volare – La grande storia di Domenico Modugno: la trama dell’ultima puntata

Volare – La grande storia di Domenico Modugno: la trama dell’ultima puntata

Anticipazioni e trama della seconda e ultima puntata di Volare - La grande storia di Domenico Modugno, la fiction Rai con Beppe Fiorello in onda stasera alle 21:10 su Rai Uno

    volare anticipazioni trama ultima puntata fiction rai domenico modugno

    Ecco le anticipazioni della seconda e ultima puntata di Volare – La grande storia di Domenico Modugno, la miniserie con Beppe Fiorello e Kasia Smutniak che racconta la vita privata e artistica di Mister Volare e che ha sbancato gli ascolti di lunedì 18 febbraio 2013 con la prima parte. D’altronde la fiction di Rai Uno coprodotta da Rai Fiction e Cosmo Production in associazione con Europroduzione per la regia di Riccardo Milani era attesissima, anche e soprattutto dopo l’emozionante omaggio offerto durante la seconda serata del Festival di Sanremo 2013 da Beppe Fiorello, strepitoso interprete del cantante di Nel Blu Dipinto di Blu.

    Dopo aver ripercorso i duri anni della gavetta, dall’ammissione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma alle prime comparsate nei film passando per le serate nei locali, nella seconda e ultima parte della miniserie Volare – La grande storia di Domenico Modugno ci si concentrerà sul passaggio di Mimmo da uomo caparbio e determinato ad avere successo nel cinema a mito e leggenda della musica grazie alla celebre canzone sanremese Nel blu dipinto di blu.

    Dopo la difficoltosa gavetta in Francia e in Canada, Domenico vive la sua prima vera sconfitta: la rottura con Franca (Kasia Smutniak) sarà una ferita dolorosa ma al tempo stesso lo porterà a rimettere in discussione se stesso e le sue scelte e a prendere una decisione drastica. Abbandonare il sogno del cinema e puntare tutto sulla musica e sulle sue canzoni, non senza aver prima sposato la sua amata Franca. In quel periodo il panorama musicale italiano è dominato dalle melodie sdolcinate di Claudio Villa, Giorgio Consolini, Gino Latilla, Achille Togliani, ma Mimmo è lontano da questo mondo con i suoi brani che parlano di vita vera, di sogni, ingiustizie e lotte. La sua musica si rivela vincente e così arrivano i primi dischi incisi per la RCA: peccato però che questi primi successi si rivelino troppo di nicchia, tanto da arrivare alla rescissione del contratto con la famosa etichetta.

    Il cantante non si scoraggia, trova una nuova casa discografica e cambia registro: è arrivato il momento di lasciare il dialetto e cantare in italiano. Il primo banco di prova del nuovo Mimmo è dei più prestigiosi: nel 1958, al Festival di Sanremo porta la futurista Nel blu dipinto di blu, canzone che rivoluzionerà la scena musicale italiana e incanterà il mondo intero.

    L’appuntamento con la seconda e ultima parte di Volare – La grande storia di Domenico Modugno è per stasera alle 21:10 su Rai Uno.

    482