Violetta, Martina Stoessel a Sette: ‘Felice di venire in Italia a conoscere le V-lovers’ [FOTO]

Violetta, Martina Stoessel a Sette: ‘Felice di venire in Italia a conoscere le V-lovers’ [FOTO]

Martina Stoessel di Violetta si confessa su Sette: le piace la moda, è contenta di venire in Italia, vorrebbe una carriera musicale

    Confessa che le piace truccarsi, pettinarsi, la moda in generale, che prende tutto in modo molto rilassato e non pensa al dopo Violetta: così la sedicenne Martina Stoessel, attrice, cantante, ballerina e modella nata a Buenos Aires, in Argentina, il 21 marzo 1997, protagonista dell’omonima e popolarissima serie televisiva realizzata da Disney Channel Latin America in collaborazione con Disney Channel Europa, si confessa alle fan (le V-lovers) che l’hanno ‘intervistata’ grazie a Sette, magazine del Corriere della Sera oggi in edicola. Galeotto lo spettacolo di musica, danza e coreografie che in Sud America e in Spagna ha fatto sfracelli, e che in Italia prevede, dai primi di gennaio, 21 tappe in otto città, da Milano e Catania.

    Amatissimo dalle fan dai quattro ai quattordici anni (ma anche agli adulti, visto che Violetta è un po’ la figlia ‘perfetta’ che non si ribella quasi mai, e da qualche ragazzino cui piace cantare e ballare), il serial racconta la storia dell’omonima protagonista (interpretata da Martina Stoessel), che insieme al padre Germán (Diego Ramos), torna nella sua città natale, Buenos Aires, dopo essere stata alcuni anni in Europa.

    La ragazza ha la passione per canto, ballo e musica generale, ma deve fare i conti con la contrarietà del padre che vuole evitare alla figlia il triste destino della madre Maria, una famosa cantante, morta quando Violetta aveva cinque anni in un incidente durante una tournée. Con l’aiuto di Angela (María Clara Alonso) zia/istitutrice della protagonista, Violetta si iscriverà allo Studio 21 dove perfezionerà il suo talento e incontrerà i primi amori.

    Intervistata da Sette, Martina Stoessel risponde così alle fan (qui una sintesi delle risposte dell’attrice, per le complete vi rimandiamo al magazine, in edicola da oggi con il Corriere della Sera):

    ‘Sono molto felice di fare quello che faccio, felice di venire in Italia e conoscere le mie fans. Ho un rapporto incredibile con loro, grazie ai social network è possibile comunicare con loro, in tutto il mondo.

    I miei hobbies? Mi piace tutto ciò che è estetica, e ho sempre sognato di trovare lavoro nel mondo dello spettacolo, qualcosa collegato alla musica (lo stesso sogno della sua compagna di cast, l’italiana Lodovica Comello, ndr). Le mie canzoni preferite sono Ser mejor e Mi mejor momento’.

    A chi le chiede se si senta mai in difficoltà a rappresentare il ruolo ‘della ragazza che non sbaglia mai e soffre sempre‘, Stoessel risponde che in realtà la sua Violetta

    ‘Sbaglia come qualsiasi adolescente della sua età: non è perfetta, fa un sacco di cose ed è nromale che sbagli, ma gli errori servono a migliorare. E non soffre: ha i dispiaceri tipici della sua età, l’amore, i ragazzi, i litigi con suo padre. Cosa ho in comune con Violetta? L’amore per la musica, il ballo e il canto, poco altro. Mi piace il nome e il look che ho nella serie, anche se non ho niente a che vedere con il modo di vestirsi di Violetta’.

    Tra le scene preferite dai fan, quelle dei baci con Leon (Jorge Blanco) e Diego (Diego Dominguez): è stato difficile, chiede la fan, ‘fingersi’ innamorata, visto che nella vita siete solo amici?

    ‘Ma no, è parte della recita: noi del cast siamo tutti super amici, ci vogliamo molto bene ma siamo soltanto amici’.

    Vaghe le risposte sul futuro:

    ‘Non ci penso, di certo avrà a che fare con la musica, mi piacerebbe diventare una cantante affermata’.

    Più ‘decisa’ la risposta sul messaggio trasmesso da Violetta:

    ‘Insegna a lottare per i propri sogni, Violetta combatte per realizzare un sogno: è una ragazza che lotta sempre per i suoi sogni, per il canto e l’amicizia’.

    E alla giornalista che gli chiede se ha mai ‘avuto paura di essere finita dentro una cosa più grande di te, di bruciarti‘, Martina risponde con una saggezza non proprio da diciassettenne:

    ‘Non, no, no, no: tutto il contrario, faccio quello che mi piace, recito, prendo tutto in modo rilassato. Mai provato paura’.

    E se dopo quest’intervista pensate di conoscerla meglio, non perdetevi il nostro quiz sulla protagonista di Violetta!

    771