Vincenzo Di Bella, concorrente Under 24 Uomini di X Factor 5 (foto e video)

Vincenzo Di Bella, concorrente Under 24 Uomini di X Factor 5 (foto e video)

Vincenzo Di Bella, concorrente di X Factor 5 e membro della squadra Under 24 Uomini, capitanata da Morgan

da in Morgan, Talent Show, X Factor 10, Vincenzo Di Bella
Ultimo aggiornamento:

    Vincenzo Di Bella ha 23 anni: è nato ad Agrigento ma è genovese di adozione e non è nuovo all’esperienza dei talent show. Noto come Vins, ‘capo carismatico’ della band La Pipera, ha conquistato il terzo posto alla prima edizione di Liguria Selection Music Show, talent show televisivo prodotto e trasmesso da Telegenova. Ai casting giuria di X Factor 5 si è presentato come educatore-animatore per bambini, oltre che come cantautore: alla chitarra affianca la passione per il ping-pong. Col suo look da Blues Brothers ha subito intrigato Morgan, anche se il suo atteggiamento un po’ arrogante non è piaciuto ai bootcamp. Ma il ragazzo sa come comportarsi davanti alle telecamere.

    Vincenzo Di Bella, in arte Vins, ha 23 anni e guida da anni la band La Pipera, ormai nota in Liguria grazie alla partecipazione a un talent locale. Prima di diventare front man della sua band, Vincenzo ha coltivato la passione per il cantautorato, grazie anche al padre: nella biografia raccolta su MySpace, Vincenzo racconta di avere avuto come primo modello Eduardo Bennato (e in effetti il look lo ricorda), abbeverandosi anche alla fonte di De Gregori, Dalla, Rino Gaetano, Pierangelo Bertoli. Ma i suoi gusti spaziano ai Beatles, Queen, Elton John ed Billy Joel.

    Il suo primo contatto con la chitarra risale ai suoi sette anni: da grandicello impara a suonare l’armonica (Bennato fa scuola, del resto) e prova anche le assi del palcoscenico partecipando al musical Forza Venite gente. Fonda, quindi, La Pipera, band folk-sperimentale nota nel panorama musicale ligure e al termine di Liguria Selection Music Show pubblica il suo primo singolo, Bella così, prodotto dalla Maia Records (‘sponsor’ del talent show ligure) e inserito nel cd Liguria Selection n.1. Ora si prepara ad affrontare X Factor 5 con la guida di Morgan.







    Di seguito la sua scheda ufficiale e il video di presentazione.

    CARTA D’IDENTITÀ
    Nome: Vincenzo Di Bella
    Luogo e data di nascita: Agrigento, 21 aprile 1988
    Altezza: 1.70
    Peso: 60 Kg.
    Occhi: castani
    Capelli: castani
    Segni particolari: …barba???
    Animali domestici: Un pesce rosso (Anacleto)

    CURIOSITÀ
    Qual è il tuo rapporto con lo sport?
    Mi piace un sacco la pallavolo, il ping pong, la pallacanestro e l’atletica leggera.
    Cosa fai nel tempo libero?
    Trascorro molto tempo nel verde del paesino dove vivo tuttora, Begato, alla periferia di Genova, dove andavo anche da bambino. Lì ho trovato spesso ispirazione per le canzoni. E poi chiaramente trascorro molto tempo in saletta col mio gruppo, tra una suonata e una giocata a ping pong.
    Segui la moda o non te ne frega niente?
    Tendo istintivamente ad avere un occhio critico nei confronti della moda. Non riuscirei a starle dietro.
    Cosa ti diverte?
    Scrivere canzoni, racconti, storie di fantasia e non. Mi divertono un sacco le parole crociate, il sudoku e intrattenermi in discussioni interessanti.
    Cosa non sopporti?
    La divisa e qualsiasi cosa possa portare una persona a sentirsi superiore ad altre.
    Sogni nel cassetto?
    Condividere con un grande pubblico le mie canzoni, quindi i miei sogni, le mie aspirazioni e le paure.

    E portare al successo il mio gruppo, anzi, il mio “complesso”… Credo sia il termine più azzeccato!
    Sei innamorato?
    Sì.
    Il tuo colore preferito?
    Blu.
    Il tuo luogo preferito?
    Agrigento, il mio paese natale, fonte di energia.
    Cosa faresti pur di affermarti nel mondo della musica?
    Credo nulla che non abbia già fatto… Non saprei indicare un’azione in particolare.
    Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista?
    Mi piacerebbe che la gente dicesse che scrivo pezzi intelligenti, con testi e arrangiamenti non scontati, con un messaggio condivisibile o meno, ma argomentabile.
    Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta:
    Non ci resta che piangere se parliamo di film, Uno nessuno centomila di Pirandello se parliamo di libri, Non farti cadere le braccia di Edoardo Bennato se parliamo di canzoni.
    Un tuo personalissimo slogan:
    Pipere Piperemo!

    IDENTIKIT MUSICALE
    A che età hai cominciato a cantare?
    A sette anni. Mi sono trovato una chitarra tra le braccia e ho cominciato a strimpellare le prime canzoni… Successivamente ho cominciato a cantare… È stato difficile (sempre che ora possa dire di esserci riuscito) acquistare una padronanza vocale, anche perché sono autodidatta, quindi tutto ciò che so fare lo devo a me e a mio padre, e al mio orecchio… Questi primi rudimenti mi hanno portato ad affinare la tecnica, mentre l’esperienza più importante l’ho vissuta nel mondo del musical, forma d’arte più completa, quella che mi ha permesso di acquistare sicurezza delle mie potenzialità. Successivamente, spinto da motivazione personale, ho cominciato a scrivere versi e a musicarli… Da qui comincia il confronto con il pubblico, quello più vero, perché ho sentito sempre di più il bisogno di cantare le mie storie di vita e di condividerle, anche per realizzazione personale… Cosa che faccio tuttora con La Pipera, il mio gruppo.
    C’è qualcuno che non ha mai smesso di credere in te?
    I miei vecchi e pochi amici.. Quelli veri.
    Un concerto per te memorabile:
    Inti Illimani, Agrigento 1999.
    Canzoni portate al provino:
    Daniel e Your Song di Elton John, Rolling in the deep di Adele, Lemon tree dei Fool’s Garden, La luce dell’est di Lucio Battisti, Anna e Marco di Lucio Dalla e Don’t let me down dei Beatles.
    Qual è stato il giudizio di ogni singolo giudice?
    4 sì su 4.
    Cavalli di battaglia:
    Povera Mary di Pierangelo Bertoli, Anna e Marco di Lucio Dalla e Lemon tree dei Fool’s Garden.
    Il voto che ti dai come cantante:
    6/7… Il ragazzo potrebbe impegnarsi di più!!!!
    Le cinque canzoni più importanti della tua vita:
    1) L’isola che non c’è di Edoardo Bennato, per l’importanza del sogno e dell’”utopia”.
    2) W San Calò di Salvatore Campione, canzone folkloristica siciliana che mi porto dentro fin da bambino.
    3) Quale allegria di Lucio Dalla, una delle più introspettive… Parla molto di me.
    4) IMbolla, è un mio brano, scritto poco tempo fa.
    5) Live and let die di Paul McCartney, musicalmente avanti anni luce, con un testo che va fuori da ogni canone.

    Flash Required

    Flash is required to view this media.

    Download Here.

    1278

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MorganTalent ShowX Factor 10Vincenzo Di Bella