‘Vie del cinema’, a Narni con Moretti, Verdone, Argento, Monicelli

‘Vie del cinema’, a Narni con Moretti, Verdone, Argento, Monicelli

Retrospettiva sulla commedia, ma anche proiezioni 'da brivido'

    Sarà la commedia la regina della tredicesima edizione de “Le vie del cinema”, la rassegna del cinema restaurato che si svolgerà a Narni dal 3 all’8 luglio. E non commedia qualunque ma quella d’autore: il programma vuole infatti rendere omaggio a due compianti maestri del genere, Totò e Charlie Chaplin, di cui ricorre il quarantesimo e trentesimo anniversario della morte.

    Tra gli ospiti presenti, Nanni Moretti, Carlo Verdone, Mario Monicelli e Dario Argento, che incontreranno il pubblico e di cui saranno proiettati alcuni film. A Charlie Chaplin (morto nella Notte di Natale di trent’anni fa) viene dedicata la chiusura della rassegna con una “serata Charlot”, nella quale verranno proposte cinque sue comiche del 1914, restaurate dalla Cineteca di Bologna.
    Ma non solo commedia: tra le novità di quest’anno, le proiezioni ‘da brivido’ di mezzanotte, con due classici dell’horror di recente restauro: il 4 luglio sarà di scena Dario Argento con “Il gatto a nove code”, mentre il 5 toccherà a “Non si sevizia un paperino” di Lucio Fulci.

    Ad aprire la manifestazione, organizzata per iniziativa del Comune di Narni e del Centro Sperimentale di Cinematografia, sarà Mario Monicelli, di cui viene proposto “Risate di Gioia”, l’unico film in cui Totò ha lavorato con Anna Magnani. Il 6 e il 7 luglio sarà la volta rispettivamente di Carlo Verdone con “Bianco Rosso e Verdone”, e di Nanni Moretti, che arriverà a Narni per presentare “Ecce Bombo”, restaurato in vista della prossima uscita in dvd insieme a una serie di materiali extra inediti. “Può sembrare strano che due film così recenti siano già stata restaurati – ha spiegato stamattina Alberto Crespi, direttore artistico di Le vie del cinema con Giuliano Montaldo – ma la verità è che tutto il cinema prima dell’avvento del digitale ha bisogno di questi interventi”.
    A completare la retrospettiva sulla commedia, anche “Un giorno in pretura” di Steno e il corale “I complessi” di Dino Risi, Franco Rossi e Luigi Filippo D’Amico (regista dell’episodio Guglielmo il Dentone con Sordi), scomparso pochi mesi fa.

    378

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI