Video Vieni Via con Me: Saviano parla di Falcone

Video Vieni Via con Me: Saviano parla di Falcone

Roberto Saviano ha scelto di omaggiare il giudice Giovanni Falcone nella prima puntata di Vieni Via con Me, il nuovo programma condotto con Fabio Fazio su RaiTre

da in Attualità, Primo Piano, Rai 3, Roberto Saviano, Video, Vieni via con me
Ultimo aggiornamento:

    A Vieni via con Me, Roberto Saviano ricorda Giovanni Falcone. Il giovane scrittore ha scelto di farlo in apertura della puntata d’esordio di Vieni Via con Me. Con tenerezza ne ha ricordato la figura e la rettitudine morale, ma poi, con decisa fermezza ha denunciato i tanti tentativi di fermare la carriera del magistrato e il suo lavoro, attraverso quella che Saviano chiama “La macchina del fango”. Parole dure quelle usate nella copertina di Vieni via con Me, “non è stato possibile fermare Falcone con il fango, il pool antimafia ha cambiato la storia giudiziaria mondiale perché è riuscito ad affrontare la questione criminale, studiando Cosa Nostra. Ne hanno capito i codici, sono riusciti a chiudere il più grande processo contro la mafia. Il pool è stato attaccato, hanno attaccato Giovanni Falcone, invece di esserne fieri. La scorta è stata vista come un peso e Falcone è stato accusato di essere un carrierista“.

    Non le ha certo mandate a dire lo scrittore che ancora vive sotto scorta, ieri sera nel corso di Vieni via con Me, condotto con Fabio Fazio, poi ha rincarato la dose aggiungendo anche le parole di Ilda Bocassini, altro magistrato che proseguì il lavoro lasciato purtroppo in sospeso da Falcone.
    Non c’è stato un uomo che abbia collezionato più sconfitte di Falcone”, queste le parole della Bocassini che sono in linea anche con il pensiero di Saviano “Dopo la strage di Capaci subito le critiche si sono ammutolite, tutti sono diventati grandi amici, nonostante in vita avessero cercato di isolarlo”. “Io penso – riprende Saviano – sempre alla forza e al talento di una persona, che amava vivere, che pensava di poter essere felice solo se lo sono anche gli altri. E che il diritto è l’unica premessa per la felicità”.
    Un monologo accorato, ma che non a tutti è piaciuto, come del resto è normale e giusto che sia.

    Qualcuno ha accusato Saviano di non essere stato particolarmente incisivo e di aver volutamente omesso alcuni particolari, come i nomi de detrattori di Falcone e di aver in qualche modo decontestualizzato le parole di Ilda Bocassini. Ma il senso del suo discorso è arrivato nelle case e questo era il suo compito, riaccendere un interesse e anche creare una discussione, e sembra proprio che abbia colpito nel segno, visti gli indici di ascolto di Vieni via con Me, aspettiamo ora la prossima puntata.

    436

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàPrimo PianoRai 3Roberto SavianoVideoVieni via con me