Ventura dice “Basta tv”, Ricci difende Canale 5

Ventura dice “Basta tv”, Ricci difende Canale 5

Simona Ventura proclama ancora una volta di voler lasciare la tv, questa volta per dedicarsi anima e corpo al cinema

    Simona Ventura e Antonio Ricci

    Simona Ventura e Antonio Ricci occupano oggi le pagine dei quotidiani per motivi diversi. Simona Ventura ripropone il suo sogno di lasciare la tv per dedicarsi solo al cinema, mentre Antonio Ricci difende il direttore di Canale 5 su cui è ricaduta la responsabilità degli scarsi ascolti della rete. “Non è colpa di Donelli, se proprio dovessimo dar la colpa a qualcuno sarebbe di Tiraboschi (direttore di Italia1, n.d.r.)” dice il capo di Striscia La Notizia. Scopriamo il perché.

    Partiamo proprio da Canale 5 e dalle dichiarazioni rilasciate un paio di giorni fa da Pier Silvio Berlusconi: il vicepresidente Mediaset, a margine della presentazione del nuovo pacchetto dtt Fantasy, ha ammesso che su Canale 5 sono stati fatti degli errori e che gli ascolti della rete sono stati al di sotto delle aspettative. “In prima serata abbiamo sperimentato e abbiamo fatto degli errori“, ha detto Pier Silvio Berlusconi riferendosi a programmi come Fantasia, Il Ballo delle Debuttanti e alla fiction Crimini Bianchi, aggiungendo, però, che non è niente di drammatico. “La rete ha oltre quattro punti di vantaggio sul diretto concorrente proprio in prime time tra il pubblico più pregiato, quello tra i 15 e 64 anni“, ha puntualzzato Berlusconi Jr, specificando peraltro che le raccolte pubblicitarie di Rete4 e Italia1 vanno benissimo.

    Ma Antonio Ricci, da Il Giornale, spezza immediatamente una lancia in favore di Massimo Donelli, direttore di Canale 5, sotto accusa per le scelte ‘sbagliate’. “Canale 5 va male? Non ci sono colpe da addebitare a una persona” ha detto Ricci aggiungendo: “Se ci fossero colpe sarebbero da addebitare a Tiraboschi. E poi la terna malefica dei flop non viene mica tutta dalla rete – spiega – Crimini bianchi è una creatura di Valsecchi, Fantasia un format giapponese… “.

    La colpa, se ci fosse, sarebbe da attribuire ad un momento di confusione generale: “È un periodo di passaggio, non c’è chiarezza sull’obiettivo da raggiungere. Chi fa la tv commerciale è convinto di doversi rivolgere a un pubblico giovane ma si continua a guardare i dati Auditel generalisti che calcolano uno spettro di telespettatori vecchio. Sono due specialità diverse, come dire: la Rai trionfa sui 10.000 metri, ma i Canale 5 ha saltato 2 metri senza asta“.

    Simona Ventura, invece, si gode il successo dell’Isola e del suo primo cinepanettone, La Fidanzata di Papà, già in cima alla classifica dei film più visti. E ripetendo una litania che va avanti dalla scorsa primavera, proclama un suo prossimo e definitivo allontanamento dalla tv.

    “Mi piacerebbe moltissimo abbandonare la tv e fare solo cinema” ha detto a Silvia Toffanin che la intervistava a R101 (dopo averla ospitata nel salotto di Verissimo). Conscia del fatto che ormai sta diventando ripetitiva, Simona, poi, promette di non dirlo più, ma di passare all’azione.

    La sua Isola sta per vivere l’ultimo atto, cui seguirà il famoso Gala finale, previsto il 1° dicembre.E parlando dei suoi naufraghi non smette di lodare il ‘suo’ Rossano Rubicondi, per lei la vera rivelazione della sesta edizione. “E’ un personaggio – ha detto la Ventura – ed è anche molto simpatico. Quando l’ho conosciuto ho subito pensato che sarebbe stato ideale per il programma in qualtà di classico sciupafemmine italiano. Poi ha contribuito a dare una versione internazionale dello show: grazie alla sua relazione con Ivana Trump tutti i giornali del mondo ne hanno parlato“.
    Contenta lei! Stando ai commenti dei nostri lettori, gli italiani non vedono l’ora che torni negli Usa. In basso il servizio de Le Iene, dedicato proprio al triangolo Rossano-Belen-Ivana.

    (Foto: GossipNews)

    876