Vanguard si occupa dell’inquinamento ambientale

Vanguard si occupa dell’inquinamento ambientale

Due nuovi appuntamenti con le inchieste di Vanguard su Current Tv Italia (Canale 130 di Sky)

    Vanguard su Current Tv

    L’ambiente è il filo conduttore che lega i prossimi le due nuove inchieste di Vanguard, l’approfondimento giornalistico di Current Tv Italia (canale 130 di Sky), in onda alle 23.00. Si parte questa sera, martedì 31 marzo, con I Love Global Warming, viaggio nella Groenladia diventata meta turistica, e si continua domani, mercoledì 1° aprile, con La Terra che Uccide, dedicato alla drammatica situazione della campagna casertana, inquinata dai traffici delle EcoMafie.

    Un’inchiesta davvero particolare dà il via al doppio appuntamento settimanale con Vanguard, la serie di reportage giornalistici curati dai Vanguard Journalist di Current. Si tratta di I Love Global Warming, un viaggio nella Groenlandia che con l’innalzamento delle temperature e il progressivo scioglimento dei ghiacci perenni si è riscoperta meta turistica. Realizzato da Adam Yamaguchi (che sarà il 4 aprile a Perugia nell’ambito del Festival Internazionale di Giornalismo) il reportage sarà commentato in studio dal conduttore Davide Scalenghe e dai suoi ospiti, Eva Alessi, direttrice del dipartimento di sostenibilità ambientale del WWF Italia, e Sabrina Melandri, ricercatrice dell’IEFE Istituto di Economia e Politica dell’Energia e dell’Ambiente dell’Università Bocconi di Milano.

    Domani, invece, è il turno dell’inchiesta Made in Italy: si torna a parlare di inquinamento ambientale e nel dettaglio della drammatica situazione delle terre casertane, avvelenate dai traffici illegali delle EcoMafie in La Terra che Uccide.

    Un caso su tutti, da cui sono partite diverse indagini e vari film documentario (come Biutiful Cauntri), quello di Vincenzo Cannavacciuolo, pastore campano che ha visto rapidamente decimato il suo gregge di 3000 capi, peraltro colpito da mostruose deformazioni. Il tutto nelle vicinanze di Acerra, dove è stato inaugurato pochi giorni fa il primo termovalorizzatore campano e dove l’incidenza del cancro tra gli abiutanti ha raggiunto percentuali preoccupanti.
    In studio Vito Foderà ne parlerà con Edoardo Anselmi, autore dell’inchiesta e filmmaker della community Current.it, Antonio Marfella, tossicologo e oncologo dell’ospedale Pascale di Napoli e la giornalista napoletana Amalia De Simone.

    382

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE