Valerio Scanu: a Sanremo 2011 in duetto?

Intervistato dall'Adnkronos Valerio Scanu ha dichiarato che tornerebbe sul palco dell'Ariston per il Festival di Sanremo 2011 nella serata dei duetti

da , il

    valerio scanu al festival di sanremo 2011 nella serata dei duetti con Alessandra Amoroso?

    Non è affatto scontato ma quindi neanche escluso che Valerio Scanu possa tornare sul palco del Teatro Ariston di Sanremo dopo la vittoriosa partecipazione al Festival 2010. Al giovane cantante sardo infatti non dispiacerebbe ripetere l’esperienza sanremese, e nell’immediato non rifiuterebbe l’invito nella serata dei duetti del prossimo Festival di Sanremo 2011 che sarà condotto da Gianni Morandi su Rai Uno dal 15 al 19 febbraio. Che sia il preludio al riformarsi dell’accoppiata vincente con Alessandra Amoroso? Questa volta però a parti invertite: Valerio come guest e Alessandra come big in gara. All’Adnkronos Scanu ha parlato anche delle novità del regolamento, delle canzoni in dialetto e dell’omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia.

    Per la gioia dei suoi fan il ritorno di Valerio Scanu al Festival di Sanremo non è una possibilità così remota. Lo lascia sottintendere lo stesso vincitore di Sanremo 2010 in una intervista rilasciata all’Adnkronos: “Dopo la vittoria non tornerei subito, vorrei stare fermo un giro a godermelo da casa. Un invito che non rifiuterei è quello di andare a duettare con un collega nella serata di venerdì. Ma si vedrà” ha dichiarato sibillino Valerio.

    E chissà magari lo farebbe sicuramente per ricambiare il favore alla sua cara amica Alessandra Amoroso, che si rivelò determinante per il suo passaggio alla finale del Festival dello scorso anno: il settimanale Tv Sorrisi e Canzoni infatti da quasi per certa la presenza della trionfatrice di Amici 8 tra i 14 big in gara sul palco del Teatro Ariston (probabile secondo Sorrisi anche quella di Roberto Vecchioni). Il binomio vincente Scanu-Amoroso si ripeterà davvero? Bisognerà aspettare ancora parecchio per scoprirlo, ma è sicuramente un’ipotesi affascinante per i fan di Amici di Maria De Filippi.

    Nel corso dell’intervista Valerio si è poi inserito anche nella scia di polemiche suscitate da alcune novità inserite nel regolamento del Festival di Sanremo 2011, in particolare quella con cui il direttore artistico Gianmarco Mazzi intende rendere omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia facendo cantare agli artisti in gara, nella serata del giovedì, brani storici come Bella Ciao e Giovinezza.

    Tra Bella Ciao e Giovinezza sceglierei L’inno di Mameli e magari inviterei il pubblico dell’Ariston a cantarlo. Mi fanno un po’ sorridere certi annunci e aspetto di vedere come finirà…” ha aggiunto il giovane cantante sardo che sarebbe invece molto contento di esibirsi in dialetto.

    Sì, non mi dispiacerebbe cantare una canzone in sardo all’Ariston. L’idea di una rivisitazione in dialetto del brano in gara non mi dispiace”.

    Inevitabile poi la domanda sulla nuova norma del Festival che abbassa il peso del televoto per decretare il vincitore di Sanremo 2011, visto che l’anno scorso la sua vittoria, determinata proprio dal voto del pubblico a casa, non fu immune da polemiche: “Qualsiasi metodologia venga utilizzata per decretare il vincitore provocherà qualche polemica. Da che mondo è mondo qualsiasi verdetto di una giuria non accontenta tutti. Per fortuna” ha risposto con maturità il beniamino di Amici 8 che il prossimo 9 novembre pubblicherà il suo nuovo album, Parto da qui, già in vetta alle classifiche degli store digitali in preorder e lanciato con successo dal singolo Mio.