Valerio Pino shock: arrestato senza motivo, ecco cosa è successo

Valerio Pino è di nuovo al centro dell'attenzione, questa volta non per una liaison amorosa, per ma per essere stato arrestato

da , il

    valerio pino intervista top arrestato

    Nessuno di noi lo ha dimenticato: Valerio Pino, l’ex-ballerino di Amici di Maria De Filippi non ha fatto discutere soltanto per i dichiarati rapporti sessuali nei camerini, ma anche, e soprattutto, per il suo orientamento e per una presunta chiacchieratissima love story con l’ex-concorrente del Grande Fratello 11, Luca Di Tolla (smentita categoricamente sia da lui sia dallo Squalo, nonostante l’insistenza di Alessia Marcuzzi, Alfonso Signorini e dei principali siti gay). Primo ballerino del Festival di Sanremo dell’anno scorso, Valerio ha voluto condividere con Top solo negli ultimi giorni un bruttissimo episodio che lo ha visto protagonista: pensate che, senza avere colpe (perlomeno gravi) è stato in carcere per ben due giorni, a causa della denuncia del suo ex Oscar. Ma veniamo al dunque, e cioè alle dichiarazioni che stanno surclassando il web.

    Successe a pochi giorni dallo scorso Natale – ha così esordito il ragazzo – precisamente il 17 dicembre. Ho avuto un forte litigio con il mio ex ragazzo Oscar, un cantante con cui sono stato dal 2005 al 2008, a seguito del quale è intervenuta la polizia e lui mi ha denunciato; è volato qualche spintone, ma nulla di più, eppure sono stato incriminato per maltrattamenti.

    Ma non è finita qui: dopo essere stati portati in commissariato, l’ex ha potuto tornare a casa; il ballerino, invece, è stato sbattuto in una cella, dove ha vissuto i momenti più brutti della sua vita, terrorizzato dagli atteggiamenti dei colleghi e amareggiato per via di un provvedimento che non si sarebbe mai aspettato. A raccontarlo è stato proprio lui, durante l’intervista:

    Orrendo: dalle foto segnaletiche, alle impronte digitali, fino alle manette e al fatto che vieni spogliato di tutto, compresi i lacci delle scarpe per evitare che vengano usati per atti di autolesionismo. Ho dormito a terra su una stuoia sporca, in una cella con altre sei persone. Dentro di me pensavo: ‘Un incubo, non è possibile che stia succedendo davvero a me’. Era impossibile non piangere e per darmi forza imponevo alla mia mente di pensare che stavo girando un film, che era tutto finto.

    Momenti terribili, insomma. Caratterizzati – spiega il ballerino – anche da beffe e insulti da parte delle guardie, non da tutte per fortuna, che ‘venivano a vedere come se la cavava un personaggio noto in una cella’.

    Dopo due giorni, però, finì tutto: Oscar ritirò la denuncia e lui, deluso ma senz’altro sollevato, poté tornare a casa. Oggi si dice pronto a ricominciare, partendo proprio da Miami (proviamo a ricominciare tutti in questo modo? Sarebbe bellissimo), buttandosi alle spalle anche ciò che è successo al GF a causa dello stesso Di Tolla, colpevole, secondo lui, di aver strumentalizzato il tanto chiacchierato servizio fotografico:

    L’unica cosa che ho scritto sulla mia pagina Facebook – ha spiegato Valerioè che c’era stata solo un’amicizia. Più chiaro di così… E nessuno si è degnato di farmi delle scuse e di rettificare. Tra l’altro, quando io feci quelle foto ero innamoratissimo di Oscar e non l’avrei mai tradito. E poi il signor Luca Di Tolla non mi ha mai attratto. Queste foto sono state portate proprio da lui alla produzione: è triste, ma lui faceva da anni il provino per il GF e quest’anno lo hanno preso, secondo me, proprio per quelle foto‘.

    Tutti i torti, a dire il vero, non li ha. In bocca al lupo! E che Miami ti porti tanta felicità e non solo.