V., gli spoiler di Scott Rosenbaum per la terza stagione (incerta)

Ancora non sappiamo se il remake di V

da , il

    v screencap manhattanship

    Nell’attesa di sapere se il remake dei Visitors avrà una terza stagione, durante il WonderCon 2011 Scott Rosenbaum, producer della serie ABC, ha anticipato qualcosina su quello che potrebbero riservarci altri episodi dello show, anche se “al momento – ha voluto premettere – non sappiamo nulla di una terza stagione“. Che se ci sarà, promette il producer, avrà lo stesso ritmo dell’ultima puntata della seconda stagione, “il ritmo della terza stagione sarà come quello dell’ultimo episodio, tante storie e tanta eccitazione: è uno stile con cui sono più a mio agio, e come sceneggiatore i miei ‘toni’ sono più quelli dell’ultimo episodio che non quelli degli altri, quando mi era stato chiesto di rallentare“. E se non siete a pari con la programmazione americana, evitate di leggere oltre!

    Il season finale della seconda stagione di V. è stato un bagno di sangue, l’episodio Mother’s Day ha visto l’uccisione di numerosi personaggi principali (tra gli altri, Ryan, Tyler e Diana), ma secondo Scott Rosenbaum per la serie sarà l’occasione di avvicinarsi alla serie così come lui l’ha ‘visionata’. “Sono eccitato come non mai – ha spiegato il producer durante il Wondercon 2011 – perché alla fine di questa stagione V. è arrivato in un posto, il più possibile vicino a dove io volevo che fosse“.

    Ora – ha aggiunto Rosenbaum usando una metafora molto attuale – abbiamo una resistenza che ha una possibilità reale di sconfiggere i Visitors, mentre prima c’era una squadra di quattro cinque/persone, tra cui un prete e un agente dell’FBI. Erano un po’ come i ribelli libici, non avrebbero mai vinto da soli, l’unica chance era di avere un complesso militare ben organizzato che li proteggesse. Questo mi piace molto, è molto eccitante, ora possono davvero contrastare i piani di Anna“.

    Insomma, par di capire che, dopo una stagione passata in compagnia di Jane Badler, Rosenbaum voglia Marc Singer – capo delle resistenza anti V. – quale guest star ricorrente della terza stagione; in realtà, stante l’assoluta mancanza di prove sul fatto che il remake dei Visitors torni o meno, il producer non può fare troppe previsioni, ma a livello di trama “ho spinto i personaggi a livello emozionale dove mi danno più soddisfazioni“.

    In particolare, “Erica scoprirà che suo figlio è stato assassinato, e sarà molto interessante da vedere, altri personaggi sono morti e la posta in gioco è alta: Anna sa che per poco non è stata tradita, la vera Lisa è intrappolata, Anna sa che altri Visitors potrebbero ribellarsi: il suo tempo sta finendo e deve muoversi in maniera veloce per far sì che il suo piano funzioni“. Ed a proposito di piani, Rosenbaum spiega che “c’è tutta una parte del piano dei Visitors ancora sconosciuta, che possiamo esaminare a fondo: non voglio anticipare niente, ma sarà molto divertente da guardare“. Il tutto, ovviamente, sempre che ci sia una terza stagione di V.