Uomini e donne – trono over, Giorgio contro Gemma e la sfilata ‘Sento la primavera’

Nella puntata del 28 aprile 2017 di Uomini e Donne dedicata al trono over c'è stato un nuovo scontro tra Giorgio Manetti e Gemma Galgani, prima dell'incontro dell'uomo con due potenziali corteggiatrici, Roberta e Cristina. Giorgio però fa rimanere solo la prima. Il resto della puntata è dedicata alla sfilata dal tema 'Sento la primavera', vinta inaspettatamente dalla Mummia, prima in classifica.

da , il

    Il trono over di Uomini e Donne ha visto andare in scena un nuovo duro scontro tra Giorgio Manetti e Gemma Galgano, nella puntata in onda su Canale 5 il 28 aprile 2017. La nuova puntata del dating show di Maria De Filippi è iniziata ancora una volta con i due ex fidanzati uno contro l’altra, con accuse, recriminazioni, rinfacciamenti reciproci. Ma Gemma e Giorgio sono stati interrotti nel loro nuovo teatrino dall’arrivo di due nuove potenziali corteggiatrici per l’uomo, che alla fine ne ha fatto restare solo una. Il resto della puntata ha visto invece protagonisti la leggerezza e il divertimento, con una nuova sfilata, stavolta dal tema ‘Sento la primavera’. Nella classifica finale, poi, ecco arrivare il colpo di scena con qualche polemica.

    Nella puntata del 28 aprile 2017 di Uomini e Donne dedicata al trono over sono stati protagonisti ancora una volta Gemma e Giorgio con le loro infinite liti. Ma Manetti è deciso ad andare avanti, cercando altrove la donna capace di fargli battere il cuore, dopo la grande delusione provata con la Galgani, come ha raccontato anche in una recente intervista.

    Uomini e donne – trono over: Giorgio contro Gemma

    Nella puntata di Uomini e Donne – trono over del 28 aprile 2017 Giorgio attacca ancora una volta Gemma, accusandola di averlo sempre preso in giro e di essersi sempre voluta far bella davanti all’opinione pubblica: ‘Non rivolgermi più la parola, sei falsa e bugiarda’, tuona Manetti quando lei tenta di replicare. I due continuano a rinfacciarsi le reciproche dichiarazioni ai giornali degli ultimi mesi. La lite potrebbe proseguire all’infinito, se non fosse che Maria De Filippi fa entrare due nuove potenziali corteggiatrici di Giorgio.

    Uomini e donne – trono over: due nuove corteggiatrici per Giorgio?

    Nella puntata di Uomini e Donne – trono over del 28 aprile 2017 arrivano due nuove potenziali corteggiatrici per Manetti, ‘due belle more’, come fa notare lui. La prima è Roberta, ha 45 anni, è di Cuneo e fa parte della polizia locale. La donna racconta di non essere mai stata sposata e di non avere figli. Questo è decisamente un punto a suo favore. La seconda è Cristina, che arriva da Siracusa, ha 42 anni, ed è un’informatrice farmaceutica. Ha tre figli, di 25, 20 e 17 anni, ma solo il piccolo vive con lei. La donna invita Giorgio a non considerare i suoi figli un impedimento, come ha sempre pensato riguardo alle corteggiatrici con prole, ma per Manetti non sembra possibile. L’uomo fa rimanere Roberta, con la quale balla, e saluta Cristina.

    Uomini e Donne – trono over: la sfilata ‘Sento la primavera’

    Nella puntata di Uomini e Donne – trono over del 28 aprile 2017 arriva però anche il momento dedicato alla leggerezza e al divertimento, grazie alla sfilata con il tema ‘Sento la primavera’. Le donne del programma, alcune con i consigli della stylist Anahi e del suo team, altre autonomamente, scelgono l’abito e gli accessori che più fanno per loro aria di primavera. I risultati non sono sempre quelli sperati. Ma il giudizio insindacabile spetta agli uomini che, armati di palettina, danno i loro voti. Quando tutte le donne hanno sfilato, Tina annuncia un’ultima ‘concorrente’: la mummia! Anche la mummia si guadagna la passerella con un vestito fiorato e, a sorpresa, sbanca, ottenendo più voti delle altre modelle. La classifica sancisce infatti la vittoria della mummia, mentre all’ultimo posto c’è Maria Rosa, che non la prende benissimo. Maria De Filippi, però, le spiega che si è trattato di un gioco, di un modo per divertirsi e divertire il pubblico, senza alcun valore reale ai fini della graduatoria. Maria Rosa, però, non sembra convinta.