Uomini e Donne, Emanuele Trimarchi assalito dalle fan: lividi e danni

Paura per l'ex corteggiatore di Uomini e Donne, Emanuele Trimarchi, letteralmente aggredito dalle sue fan

da , il

    Non mancano effetti collaterali alla partecipazione a Uomini e Donne. Emanuele Trimarchi, scelto da Anna Munafò al termine del suo percorso da tronista, se l’è davvero vista brutta durante un’ospitata presso una gelateria in provincia di Cosenza. Nessuna rissa o minaccia per il ventitreenne romano, ma l’affetto di oltre seicento ammiratrici tramutatosi in un rischio per la sua incolumità.

    Ragazze urlanti e facili all’isteria collettiva non sono una novità per i protagonisti di Uomini e Donne. Inquietante evoluzione delle mitiche groupie, le giovanissime spettatrici di Uomini e Donne non esitano a trasformarsi in ‘fantine’ in grado di mettere a rischio il lavoro di Marco con incessanti telefonate o in ‘trimarchine’ dalla forza bruta. Come emerso nelle ultime ore sui social network, infatti, il fidanzato di Anna Munafò ha rischiato di farsi male trovandosi ad affrontare oltre 600 ragazze fattesi avanti a suon di spintoni davanti alla vetrina di una gelateria. Dapprima entusiasta ed in vena di scherzi, come mostrato nella foto sopra, Emanuele si sarà davvero spaventato successivamente. Infatti, la Aicos Management, agenzia di spettacolo che ne segue le ospitate in giro per l’Italia ha diramato questo comunicato con clamorosi refusi in vista, tra le altre cose: ‘Siamo dispiaciuti per quello che è successo a rende questa sera.600 ragazze che spingono su una vetrina , sono un pericolo non tanto per noi ma per loro stesse..Quello che è successo all’uscita dell’attività commerciarle e’ in verosimile , EMANUELE e tutto lo staff sono pieni di lividi, la macchina che li accompagnava ha subito molti danni .. Noi capiamo l’euforia ma ha tutto c’è un limite, siamo davvero rammaricati di come si è conclusa questa giornata.-Staff-‘.

    E, curiosando tra i commenti di testimoni della faccenda su Facebook, si apprende che questi attimi di delirium tremens sono arrivati dopo ore di attesa per una foto con bacetto al corteggiatore romano. L’incidente occorso viene spiegato da molti con l’istinto tamarro di alcune ragazzine, ma con tutto il rispetto per Emanuele, desta qualche perplessità questo entusiasmo senza freni verso la normalità di un ragazzo simpatico che potrebbe essere un nostro parente, un vicino di casa ma non una star. E’ comprensibile approfittare del momento con serate dai cachet notevoli per Emanuele – chi non lo farebbe? – ma è forse chi si esalta a tal punto a doversi porre qualche seria domanda. In attesa di far luce su tali istinti primordiali ci si può annotare il fitto calendario di eventi che vedono come protagonisti Emanuele ed Anna, ora in coppia ora disgiunti.