Uomini e Donne, condannato Karim Capuano

karim capuano, ex tronista di uomini e donne ed ex concorrente della prima edizione del reality show la talpa, è stato condannato dal tribunale di milano a un anno e mezzo di carcere e a una multa da 2000 euro con l'accusa di rapina e lesioni

da , il

    Karim Capuano torna sotto i riflettori per una vicenda di cronaca. L’ex tronista di Uomini e Donne ed ex concorrente della prima edizione de La Talpa è stato infatti condannato a un anno e sei mesi di carcere e a pagare 2000 euro di multa per aver aggredito un tassista. Il fattaccio si è consumato un anno fa. L’ex modello e divo tv si dice “sconvolto”.

    Un anno fa, nella notte tra il 19 e il 20 aprile, Karim Capuano, 32 anni, inspiegabilmente aggredì, picchiò e tentò di rubare l’auto a un giovane tassista di Milano. Adesso uno dei primi tronisti chiamati alla corte di Maria De Filippi è stato condannato a 18 mesi di carcere (pensa sospesa) e al pagamento di una multa da 2000 euro perché accusato di rapina e lesioni ai danni dell’incolpevole conducente del taxi. Questa la sentenza emessa dal giudice della quarta sezione penale del tribunale di Milano. Nonostante il tassista abbia rimesso la querela dopo aver ottenuto un risarcimento la causa è infatti andata avanti perché si tratta di reati procedibili d’ufficio.

    Quella notte Karim, che già da tronista a Uomini e Donne e al reality La Talpa aveva avuto modo di mostrare il suo temperamento forte, era stato anche arrestato: una volta salito sul taxi aveva prima aggredito il tassista con degli schiaffoni alla nuca, poi lo aveva rincorso in strada per picchiarlo ancora e infine aveva cercato persino di rubargli la vettura. Per fortuna gli agenti di polizia, chiamati dal malcapitato, erano prontamente intervenuti.

    Sono sconvolto - ha commentato velocemente Capuano al termine dell’udienza – Ho la massima fiducia nel mio avvocato”. La sua difesa, nella persona di Jean Paule Castagno, ha già preannunciato l’intenzione di ricorrere in appello sottolineando che “la qualificazione del reato come rapina è sbagliata, trattandosi, al limite, di furto aggravato”. Come andrà a finire?