Uno Mattina in Famiglia Tiberio Timperi bestemmia: le sanzioni non arrivano [VIDEO]

Tiberio Timperi bestemmia a Uno Mattina in famiglia: Giancarlo Leone e la Rai promettono sanzioni, che però ancora non sono ancora arrivate

da , il

    La bestemmia di Tiberio Timperi a Uno Mattina

    Che fine hanno fatto le sanzioni promesse dal direttore di Rai Uno Giancarlo Leone all’indomani della bestemmia di Tiberio Timperi a Uno mattina in famiglia? A oltre dieci giorni dal fattaccio – il conduttore bestemmia durante una registrazione, il segmento viene trasmesso due volte per sbaglio dai tecnici – nessuno è ancora stato punito, che si sappia. E se non lo sa neanche il direttore di TV, Sorrisi e canzoni, significa che difficilmente qualcuno è stato punito – e, a questo punto, dubitiamo che lo sarà. Ma ecco cosa scrive Aldo Vitali nella rubrica delle lettere.

    Bestemmia di Tiberio Timperi a Uno mattina in famiglia, quali sanzioni verranno comminate dalla Rai? Al momento, nessuna, come riporta TV, Sorrisi e Canzoni.

    Se la Rai un tempo esagerava a cacciare ‘a vita’ chi bestemmiava sbaglia ora a far finta di nulla – si legge nella risposta di Aldo Vitali riportata da Reality & ShowE’ vero che si è trattato di un fuori onda e non di una diretta e che l’incidente è dovuto all’incuria di un addetto al montaggio (che ha mandato in onda la bestemmia ben due volte). Ma che Timperi abbia bestemmiato è certo e questo non fa onore a un conduttore ‘familiare’. Il direttore di Rai1 Giancarlo Leone su Twitter ha prontamente promesso le scuse di Timperi nella puntata del giorno dopo (che ci sono state) e per il lunedì successivo le ‘sanzioni’. Che per ora non ci sono state. Abbiamo chiamato Timperi ma non vuole parlare. Idem Giancarlo Leone. Finora dunque nessuna sanzione né al conduttore né al montatore distratto. Uno potrebbe anche pensare, certamente a torto, che la bestemmia in Rai oggi è tollerata…“.

    E sul caso interviene anche il Codacons: “Chiediamo chiarimenti urgenti alla Rai – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Il direttore Leone deve dire ai telespettatori se intende adottare provvedimenti verso Timperi e verso chi ha commesso l’errore che ha portato alla messa in onda della bestemmia. Il silenzio della Rai su un episodio che in passato ha determinato misure drastiche (si pensi al caso di Leopoldo Mastelloni) appare ancor più grave della bestemmia stessa, perché in assenza di provvedimenti i telespettatori saranno portati a pensare che l’azienda possa avallare simili comportamenti nel corso delle sue trasmissioni”.

    Aggiornamento di Fulvia Leopardi del 30 ottobre 2014

    Uno Mattina in Famiglia Tiberio Timperi bestemmia su Rai 1: le scuse [VIDEO]

    Dopo la bestemmia, il conduttore di Rai1 Tiberio Timperi si è scusato ieri in apertura di Uno Mattina in famiglia. “Vi devo delle scuse perché non fa parte del mio costume“, ha dichiarato il conduttore, per poi aggiungere: “Faceva parte di una registrazione che non doveva andare in onda“. Il direttore di Rai1 Giancarlo Leone ha annunciato che oggi l’azienda prenderà una decisione sul caso, ma certo sarà difficile dimenticare l’accaduto: ad essere punito non tanto Timperi, quanto i tecnici che non hanno tagliato lo spezzone incriminato, anche se il Codacons chiede la testa di tutti.

    Tiberio Timperi bestemmia a Uno Mattina in famiglia

    Vi devo delle scuse perché è andata in onda, anche se sottovoce, una mia imprecazione della quale mi scuso con tutti quanti voi, perché non fa parte del mio costume. Però è giusto che sappiate che si tratta di un incidente, un increscioso incidente: faceva parte di una registrazione che non doveva andare in onda. Ripeto, non doveva andare in onda”.

    Così Tiberio Timperi si scusa con i telespettatori dopo la bestemmia andata in onda, per due volte, durante la puntata di sabato 18 ottobre di Uno Mattina in famiglia: a peggiorare la situazione il fatto che l’imprecazione sia sfuggita non in diretta, ma in un segmento del programma che viene registrato prima, e che quindi poteva tranquillamente essere editato.

    Così non è stato e un un “porca Mad***” – anzi due, perché lo spezzone con bestemmia è stato trasmesso due volte – è andato in onda di prima mattina su Rai Uno: a rischiare non tanto il conduttore, quanto i tecnici che non hanno ben tagliato il programma. Ma il Codacons non ci sta: “Conduttore, autori e montatori del programma di Rai1 “Unomattina in famiglia devono essere immediatamente sospesi dalle loro funzioni“, chiede in una nota il Codacons ai vertici Rai, stigmatizzando duramente il caso della bestemmia pronunciata da Tiberio Timperi.

    Si tratta di un episodio gravissimo – afferma l’associazione – accentuato dal fatto che, trattandosi di un intervento registrato, la bestemmia avrebbe potuto e dovuto essere tagliata. Conduttore, autori e responsabili del montaggio del programma devono essere immediatamente sospesi dalle loro funzioni per l’offesa arrecata non solo ai credenti, ma alla totalita’ dei telespettatori italiani. Se questo è il servizio pubblico che fa la Rai con i soldi dei cittadini, allora meglio eliminare del tutto il canone Rai“, conclude l’associazione.

    Aggiornamento di Fulvia Leopardi del 20 ottobre 2014.

    Uno Mattina in Famiglia: Tiberio Timperi bestemmia a Rai 1 [VIDEO]

    Tiberio Timperi bestemmia a Uno Mattina in famiglia

    Sembra sia andata proprio così: a Uno Mattina in famiglia, Tiberio Timperi bestemmia a Rai Uno per due volte di fila, sembrerebbe per via di un errore di montaggio, durante la puntata odierna del 18 ottobre 2014. L’episodio ha stupito i telespettatori, increduli di quanto stesse avvenendo: in video, infatti, la presunta ingiuria alla Madonna. Nonostante il programma sia in diretta, il tutto sarebbe capitato per via di un errore di montaggio, che avrebbe mostrato quello che non si doveva vedere. Addirittura mandandolo in onda per due volte.

    Ad aggravare il misfatto, la ripetizione probabilmente involontaria del ‘girato’ televisivo: la bestemmia, infatti, si sarebbe vista e sentita in video non una, ma addirittura due volte. Ecco quanto si capisce dai video diffusi in rete, con Tiberio Timperi che afferma: “Ci vorrebbe un avvocato, meglio se un nostro… eh, ho sbagliato, grazie, da capo…Por*a Madonna“.

    L’episodio, come detto, sarebbe capitato per via di un errore di montaggio: seppur la trasmissione è in diretta, la parte dedicata al nuovo spazio del programma, Ci vorrebbe un avvocato, verrebbe registrata in anticipo e mandata in onda durante la puntata live. Il fattaccio però si è visto, e per chi avesse avuto dubbi su quello che stava sentendo, è stato persino ritrasmesso una seconda volta, seguito poi, dal segnale orario in bianco e nero della Rai.

    Twitter è letteralmente impazzito. Per almeno due volte.

    UPDATE|ecco cosa ne pensa della vicenda il direttore di Rai 1, Giancarlo Leone: