Under The Dome: anticipazioni dell’episodio 1×12 ‘Exigent circumstances’ [SPOILER]

È andato in onda il 10 settembre negli USA il dodicesimo episodio di Under The Dome, la serie TV evento dell'estate tratta dall'omonimo romanzo di Stephen King

da , il

    Penultima puntata per Under the dome, serie TV USA estiva di straordinario successo. È andato in onda ieri sera negli Stati Uniti il dodicesimo episodio, ‘Exigent circumstances’, in cui scopriamo che non tutti gli abitanti di Chester’s Mill vogliono che la Cupola venga giù e che chi è accecato dalla folle sete di potere farà di tutto per raggiungere il suo scopo.

    Under The Dome è tratta dal best-seller omonimo di Stephen King, pubblicato in Italia con il titolo “The Dome”. La serie, già rinnovata per una seconda stagione che andrà in onda nell’estate 2014, viene trasmessa anche in Italia su Rai Due.

    Nell’ultimo episodio, ci eravamo lasciati con Barbie (Mike Vogel) in fuga, accusato del tentato omicidio di Julia (Rachelle Lefevre).

    Julia è in stato di coma in ospedale ed è guardata a vista da Junior (Alexander Ross). Barbie riesce ad avvicinare Angie (Britt Robertson) e a convincerla di essere stato incastrato da Big Jim Rennie (Dean Norris). I due decidono di liberare Julia: Angie farà leva sui sentimenti di Junior per distrarlo e Barbie la porterà fuori dall’ospedale. Le cose, però, non vanno come sperato: Angie riesce a portare Julia in salvo, ma Barbie viene arrestato.

    Dodee (Jolene Purdy) capta alla radio una trasmissione dell’esercito americano: i soldati sanno della presenza di una mini-Cupola e affermano che Barbie ha le capacità per occuparsene; sanno inoltre che è stato Big Jim ad uccidere il reverendo. Dodee cerca di ingraziarsi Big Jim, rivelandogli il contenuto di queste trasmissioni: lui, però, la uccide e dà fuoco alla stazione radio. Questa escalation nei comportamenti di Jim svela la sua vera natura: Jim non vuole che la Cupola venga giù, vuole che Chester’s Mill rimanga isolata e regnare incontrastato sulla sua cittadina.

    Nel frattempo Joe (Colin Ford) e Norrie (Mackenzie Lintz), su consiglio della mamma di Norrie, hanno spostato la mini-Cupola a casa di Ben (John Elvis): Big Jim arresta anche loro, con l’accusa di non volergli rivelare il nascondiglio.

    Big Jim fa allora un patto con Barbie: lascerà andare i ragazzi se si dichiarerà colpevole dei crimini a lui ascritti. Barbie viene portato in piazza per un processo pubblico e, proprio mentre Julia si sveglia, prende in contropiede Big Jim dichiarandosi non colpevole dinanzi a tutta la cittadina.