Un Medico in Famiglia, set in mostra a Cinecittà

I set romani di Cinecittà aprono i battenti al pubblico per una mostra visitabile fino al 30 settembre con backstage cinematografici e televisivi e molto altro

da , il

    CINECITTA SET ILLUMINATO

    Cinecittà finalmente apre i battenti per permettere al pubblico di visitare i suoi set più suggestivi. Fino al 30 settembre gli studi cinematografici di via Tuscolana a Roma si animano grazie a “Cinecittà si mostra”, un evento unico che racconta la realizzazione di un film e accompagna attraverso i cimeli dei progetti più suggestivi. Il clou, però, è rappresentato dagli scenari suggestivi del grande schermo (e siamo subito nella Broadway di Gangs of New York di Martin Scorsese) e del piccolo schermo (eccoci nel bel mezzo di un viaggio della Capitale del passato nella serie Rome targata HBO e un ritorno al presente grazie alla casa di Nonno Libero per Un medico in famiglia).

    La mostra è aperta tutti i giorni – escluso il martedì – dalle 10.30 alle 18.30 e ha previsto anche uno spazio per i bimbi. Un evento imperdibile, allora, anche per gli appassionati dei telefilm. Un primo assaggio arriva dalla Palazzina Presidenziale, che racconta Rome attraverso i costumi da gladiatore corredati da elmo e spada e dai busti nell’attrezzeria. Si passa poi nella Palazzina Fellini che ripercorre la storia di Cinecittà anche attraverso i provini degli attori nostrani più promettenti, da Filippo Nigro di RIS (che interpreta il barbone di Piazza Vittorio) a Giulia Bevilacqua di Distretto di Polizia (che s’improvvisa donna delle pulizie). Sbirciando dietro le quinte della finzione cinematografica e televisiva si arriva, passo passo, nella maestosità di Rome, un gioiellino capace di riportare la Capitale all’antico splendore. Durante il RomaFictionFest 2010 è stato proprio uno dei protagonisti, Kevin McKidd (Grey’s Anatomy), a descrivere il momento delle riprese come uno dei periodi più felici della propria vita. E tra gli scatti di Federico Fellini, Alberto Sordi, Bridgitte Bardot e Liz Taylor si fanno strada finalmente anche quelli della serialità che rende la tv uno schermo non tanto piccolo…