Un Forte Forte Forte augurio che chiuda!

Un Forte Forte Forte augurio che chiuda!

Un Forte Forte Forte augurio che chiuda!

    È flop negli ascolti Forte Forte Forte, il nuovo talent di Rai 1 in onda in prima serata ogni venerdì. Condotto da Ivan Olita, vede in giuria Raffaella Carrà, la criptica Asia Argento, Philippe Plein e Joaquin Cortes che alla soglia dei quarantasei anni è più in forma che mai. L’idea in teoria è ammirevole, preparare gli artisti del domani con i talenti di oggi, ma in pratica è un po’ un disastro… Innanzitutto il format é troppo simile ai più noti e seguiti “Amici” ed “X Factor”. Dovrebbe quindi sopperire la non novità con qualcosa di grandioso o comunque intrigante per attirare l’attenzione del pubblico.

    Invece niente. Cioè, insomma, converrete con me che due ore e mezza così sono insopportabili. Eccessivo buonismo, complimenti a caso, talenti buoni ma non eccezionali al punto tale da poter essere definite star del futuro. Anzi, alcuni sono davvero penosi. Ma io dico, ci saranno state delle pre selezioni per apparire in video e quindi chi li può avere scelti certi tizi non ci è dato saperlo. Non si tratta di quel talento disastrosi al punto da risultare comico. No, no! Sono davvero allucinanti. Altri ancora hanno ottime qualità ma chissà che fine faranno…

    Quello dello spettacolo è un mondo più duro di quanto si possa immaginare. Avete mai fatto caso alle star? No, non mi riferisco al look od al talento, bensì ad un’altra caratteristica che le accomuna tutte. La luce. Trasmettono quel non so che, attraggono per un carisma non comune.

    Sanno essere coinvolgenti senza forzature, piacciono o vengono odiati ma di certo non lasciano indifferenti. Sono persone speciali.
    Ecco, qui non ne ho viste. Resta la mia opinione ma, visti gli ascolti, probabilmente la pensiamo allo stesso modo. E vogliamo parlare delle tragiche gag pseudo comiche del dietro le quinte? Meglio di no. La statica giuria resta quasi sempre impassibile durante le esibizioni comprensibilmente impegnata a pensare ad altro.

    L’unica che pare giudicare in modo giustamente severo e professionale é la signora dell’ombelico. Eccezion fatta per l’inaspettato sclero del giudice spagnolo nei confronti di un concorrente da eliminare. La controversa e misteriosa Asia Argento l’approvo completamente ed ammetto di non essere del tutto obiettiva. A volte quando viene inquadrata ha uno sguardo tra l’assente e l’omicida che mi fa impazzire! La vera domanda che ci poniamo tutti però è un’altra… Come è possibile che la Raffaella nazionale si sia fermata nel tempo?! Una F di fortissimo a lei!

    414

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Lo zampinodi Silvia Zanchi