TV, anche il “Signorino Buonasera” ha i suoi diritti

TV, anche il “Signorino Buonasera” ha i suoi diritti

lo strano caso del signorino buonasera Massimiliano Cordeddu

da in Attualità, Mediaset, Primo Piano, Rai, Curiosità, format, Massimiliano Cordeddu, signorino buonasera
Ultimo aggiornamento:

    video di presentazione del Signorino Buonasera

    La nuova Nicoletta Orsomando potrebbe presto essere un uomo. Diventare “signorino buonasera” è la bizzarra ambizione di Massimiliano Cordeddu, sardo, 32 anni, ex annunciatore di Eco Tv (del bouquet Sky). Per riuscire a coronare il suo sogno le sta tentando proprio tutte. Un’istanza all’Autorità per le Garanzie nelle Telecomunicazioni, una lettera al ministero delle Pari Opportunità e ora anche un sito e un format televisivo dedicato al tema.

    www.signorinobuonasera.it è il blog che Massimiliano Cordeddu ha aperto la scorsa settimana sulla scia del grande interesse che ha suscitato nei media il suo strano caso di “discriminazione al contrario“. Insomma protesta perché nonostante le sue ripetute richieste non riesce a diventare un annunciatore tv, in quanto agli uomini, in Italia, è precluso essere un “Signorino Buonasera”.

    Così, senza perdersi d’animo, ai primi di giugno Cordeddu ha presentato un’istanza all’Autorità per le Garanzie nelle Telecomunicazioni denunciando sia Rai che Mediaset per violazione delle pari opportunità nei suoi confronti. In breve chiede alle due emittenti generaliste che aprano le selezioni e successive assunzioni agli uomini nel ruolo di annunciatori televisivi.

    Eh sì avete letto bene. Perché esiste un articolo della legge 223 del 1990 (meglio conosciuta come legge Mammì), che impone alle Tv il rispetto delle pari opportunità. E già che il tema era questo ha anche chiesto, con formale lettera, un incontro con il ministro di competenza, Mara Carfagna (che di televisione ne ha fatta prima di approdare in politica!).

    Vi sembra abbastanza? E invece l’aspirante annunciatore non si è fermato qui. L’altro ieri ha depositato alla SIAE di Roma, il Format Televisivo dal titolo: “Signorine e Signorini Buonasera“, in pratica un Concorso Nazionale per aspiranti annunciatori e annunciatrici, un po’ Miss Italia, un po’ Amici di Maria De Filippi e Veline messi insieme.


    Cordeddu attende ora di essere convocato dall’Auhority entro 30 giorni, come prescrive la legge. Se l’istanza fosse accettata sarebbe già bello e pronto il nuovo format ideato da lui stesso. In caso venisse rigettata, la “battaglia” continuerebbe al Tar del Lazio.

    Per chi fosse interessato, partecipare al primo concorso nazionale per la selezione di “Signorine e Signorini Buonasera” è facile. Basta video-filmare un proprio annuncio e caricarlo su YouTube con il tag “signorinobuonasera”. I migliori saranno selezionati da una giuria di esperti e inseriti sul sito di Cordeddu. Uomini, avanti!

    529

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàMediasetPrimo PianoRaiCuriositàformatMassimiliano Cordeddusignorino buonasera