Tutto in una Notte, quattro speciali per Italia1

Tutto in una Notte, quattro speciali su attualità e cronaca, firmati da Studio Aperto per Italia1

da , il

    Il logo di Tutto in una Notte

    Studio Aperto, il tg di Italia1, non va in vacanza ma propone al pubblico Tutto in una Notte, quattro speciali in seconda serata dedicati all’attualità e ai fatti di cronaca dell’estate 2008. Si inizia questa sera con un approfondimento dedicato alle notti dei giovani a Lloret del Mar, teatro dell’omicidio di Federica Squarise.

    Dopo aver lasciato a VideoNews di Claudio Brachino la cura di Lucignolo, Studio Aperto sembra voler tornare sui suoi passi realizzando quattro speciali di seconda serata che ricordano, almeno nella presentazione, le inchieste lucignoline sulle notti trasgressive, pericolose, spesso da cronaca nera, dei giovani italiani, in patria e all’estero.

    Tutto in una Notte è il racconto di quello che succede in una notte, senza filtri e senza pregiudizi, con immagini che vengono girate dalle 20 di sera fino alle 6 della mattina quando le luci si spengono e le città riprendono il loro ritmo quotidiano” si legge nel comunicato stampa diffuso da Italia1 e si sentono riecheggiare le parole del dj della notte, quest’anno particolarmente sottotono. In ogni caso la trasmissione sarà caratterizzata da uno split screen che seguirà, parallelamente, tre diverse notti ‘da giovani’: si inizia come detto da Lloret del Mar, dove è stata uccisa qualche settimana fa la giovanissima Federica Squarise, da Londra, infestata dalle coltellate che lasciano spesso esangui sul marciapiede dei minorenni, e dal Veneto, dove qualche giorno fa una ragazza è morta per una pasticca di ecstasy.

    Che sia un modo ideato da Giorgio Mulè, direttore di Studio Aperto, per dimostrare ai propri colleghi di VideoNews come si fa il mestiere di ‘giornalisti della notte’? In ogni caso Tutto in una Notte è solo il primo degli appuntamenti che Studio Aperto lancia nel palinsesto di Italia1, in attesa del’arrivo, in autunno, della nuova serie di Live, a settembre, e del nuovo Borders, al via ai primi di novembre.