‘Tutto il mondo è paese’, nuova miniserie di Rai 1 con Beppe Fiorello: le riprese a giugno 2017

Beppe Fiorello tornerà su Rai 1 con una nuova fiction di impegno sociale prodotta da Picomedia, Rai Fiction e Ibla Film, 'Tutto il mondo è paese', ispirata alla vera storia del sindaco di Riace Mimmo Lucano. La miniserie è stata presentata a inizio maggio al Festival di Dogliani da Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction, e da Beppe Fiorello. Le riprese inizieranno a giugno 2017 in Calabria, mentre la miniserie dovrebbe arrivare in tv nel 2018.

da , il

    ‘Tutto il mondo è paese’, nuova miniserie di Rai 1 con Beppe Fiorello: le riprese a giugno 2017

    Beppe Fiorello tornerà su Rai 1 con una nuova miniserie dal titolo ‘Tutto il mondo è paese’, le cui riprese stanno per partire a Riace, in Calabria. Il nuovo progetto che vedrà protagonista Fiorello è una coproduzione Picomedia, Ibla Film e Rai Fiction, e l’idea è quella di portare in scena una storia vera, ispirandosi alla vita del sindaco di Riace Mimmo Lucano che ha sposato lo spirito dell’accoglienza ai migranti. Ancora una storia di impegno civile, quindi, per Beppe Fiorello, che all’inizio di maggio ha raccontato questa sua nuova impresa televisiva al Festival della TV e dei nuovi media di Dogliani.

    La nuova miniserie di Beppe Fiorello segue al successo della fiction I Fantasmi di Portopalo, andata in onda a fine febbraio 2017 con un grande successo di pubblico e di critica. La stagione 2017 per la fiction Rai è stata la migliore degli ultimi dieci anni come ascolti, con una media del 25% di share, come sottolinea anche il promo che passa sulle reti Rai negli ultimi giorni, ricordando i successi andati in scena: da La mafia uccide solo d’estate a I bastardi di Pizzofalcone, dai Medici a Maltese – Il romanzo del commissario, passando dal sempreverde Commisario Montalbano.

    ‘Tutto il mondo è paese’: Beppe Fiorello e Eleonora Andreatta presentano la nuova miniserie

    Eleonora Andreatta Rai Fiction nuova miniserie Beppe Fiorello

    Il nuovo progetto firmato da Beppe Fiorello è stata annunciato da Eleonora Andreatta, insieme all’attore, al Festival di Dogliani, dove ha tra l’altro festeggiato il successo della stagione della fiction Rai: ‘È la storia di Mimmo Lucano, che ha accolto i migranti creando un’opportunità di crescita per Riace, paese calabrese che si era svuotato. I migranti hanno ripopolato il paese, è un esempio di integrazione straordinario’, ha spiegato il direttore di RaiFiction.

    Beppe Fiorello ha invece spiegato così la sua decisione di raccontare la storia di Mimmo Lucano: ‘L’idea mi è venuta una notte, navigando su Internet, a caccia di idee. Tra le cinquanta persone più importanti stilata da Fortune, tra tanti nomi di potenti della terra, al quarantesimo posto degli uomini più influenti del mondo leggo: Mimmo Lucano. Chi è? Cerco e trovo la sua storia. Nel 1998 a Riace sbarca una nave carica di curdi. Le vecchie case e le botteghe abbandonate rinascono, ora ci lavorano un calabrese e un migrante. Ho girato per Riace, c’è tutto il mondo, è una comunità perfetta. È bellissima perché in ogni bottega trovi un calabrese e un migrante, un calabrese che fa il pane con un’indiana, un netturbino cingalese. Il modello Riace ti dice che il Paese non deve avere paura dei migranti’. E Fiorello lo dice dopo esserci andato davvero a Riace, per scoprirne i segreti e scegliere la location per le riprese.

    L’impegno di Beppe Fiorello è anche sociale: ‘Non dobbiamo avere paura dei migranti ma di chi non sa gestire queste anime perse. Siamo tutti migranti. Lucano mi ha raccontato delle lacrime della madre quando accompagnò la sorella che si imbarcava per l’Argentina. Sapeva che non l’avrebbe più rivista. È un gioco di specchi la migrazione: loro siamo noi’.

    Tutto il mondo è paese: Beppe Fiorello in Calabria per le riprese a giugno 2017

    Le riprese della miniserie, che si girerà appunto in Calabria, dovrebbero partire il prossimo 12 giugno 2017, come rivela Lentelocale.it, un quotidiano online di informazione della Locride. La fiction sarà diretta da Giulio Manfredonia, mentre la sceneggiatura è di Fabio Bonifacci. ‘Tutto il mondo è paese’ è il titolo scelto per il nuovo lavoro di Beppe Fiorello (salvo cambiamenti in corsa), che dovrebbe andare in onda su Rai 1 nel 2018.