Tutti Pazzi per Amore, già online le parodie

Tutti Pazzi per Amore, già online le parodie

Per il lancio della nuva serie brillante a base di famiglie allargate, Tutti Pazzi per Amore, la Rai lancia un'iniziativa da viral marketing: sono on line delle parodie realizzate dalla Rai, nella speranza che gli utenti del web ne realizzino di nuove

    Tutti Pazzi per Amore sarà in tv solo domenica 7 dicembre, ma sono già online le parodie la nuova serie tv della Rai con Stefania Rocca ed Emilio Solfrizzi. Per il lancio della fiction, la Rai ha deciso di servirsi, per la prima volta, dei meccanismi del viral marketing sperando così di intercettare il pubblico più giovane, poco avvezzo alla frequantazione del prime time domenicale della Rai.

    Il battage pubblicitario messo in piedi dalla Rai per la nuova serie brillante Tutti Pazzi per Amore non ha precedenti: un sito internet dedicato, spot tv a rotazione già da un mese, video sul canale YouTube della Rai, interviste disponibili sul sito di RaiFiction e ora anche due parodie realizzate dalla Rai che si spera attirino i ragazzi e spingano gli utenti del web a realizzarne di nuove da far cirolare online, in una sorta di passaparola, base – un po’ semplicistica a dire il vero – del viral marketing. Convolgimento e paertecipazione sono le parole d’ordine per creare intorno al nuovo prodotto di media serialità della Rai l’interesse del target che più latita nei tabulati d’ascolti della Rai, poco amante della fiction ‘tradizionale’.

    Per ora sul sito dedicato alla serie e YouTube sono disponibili le declinazioni western (Tutti lazi per amore) e horror (Tutti sazi per amore), ma sono in preparazione Tutti razzi per amore (fantascienza) e Tutti nazi per amore (versione sado-bellica). I video convolgono direttamente i protagonisti, ovvero Stefania Rocca, Emilio Solfrizzi e Neri Marcorè: godono quindi di un privilegio che gli utenti web non possono avere, ma la Rai confida nella loro creatiità e lascia spazio sul sito ufficiale della fiction.
    Abbiamo deciso di testare questa tecnica di marketing perché abbiamo pensato che questa fiction potesse aggregare il pubblico più giovane, quello che può essere ‘contattato’ su internet, sia per i temi trattati – la famiglia allargata che nasce dall’incontro di un vedovo e una donna separata, entrambi con figli – sia per il linguaggio utilizzato“, spiega Angelo Teodoli, vicedirettore vicario di Raiuno. “Si tratta di una commedia brillante” aggiunge Teodoli “che si presta anche più facilmente alle parodie. Poi quest’anno ‘tutti pazzi per…’ è un po’ il tormentone di Raiuno, prima con il lo show di Antonella Clerici, Tutti pazzi per le tele, e poi con questa fiction“.

    Tutti Pazzi per Amore sarà in tv per 13 settimane ogni domenica a partire dal 7 dicembre: inizia fuori dal periodo di garanzia, in modo da darle il tempo di fidelizzare il pubblico e garantirsi quote di audience utile a partire dalla gennaio.

    La regia è di Riccardo Milani, la produzione della Publispei di Carlo Bixio, già artefice del successo de I Cesaroni. Che ci attenda un Cesaroni in salsa Rai?

    Nel frattempo ci aspetta la miniserie su Paolo VI, domani e lunedì su RaiUno: per ora godiamoci le parodie della Rai e il backstage.

    Tutti Sazi per Amore



    Backstage

    764

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI