Tutti Pazzi per Amore 3 al via domenica 6 novembre: le anticipazioni da Solfrizzi, Memphis e Liskova

Tutti Pazzi per Amore 3 al via domenica 6 novembre: le anticipazioni da Solfrizzi, Memphis e Liskova

Tutti Pazzi per Amore 3 pronto al debutto, fissato per domenica 6 novembre: le anticipazioni dai protagonisti della serie, vecchi e nuovi

da in Fiction italiane, Rai, Emilio-Solfrizzi, Tutti Pazzi per Amore 3
Ultimo aggiornamento:

    E’ tutto pronto per Tutti Pazzi per Amore 3, che debutta su RaiUno domenica 6 novembre, ovviamente in prima serata. E’ già in onda un simpatico promo, in perfetto stile Tutti Pazzi per Amore, in cui la ‘membrana’ tra ‘fiction e realtà’ viene rotta a favore di un effetto comico (e straniante) assicurato. La zia che chiede a Ricky Memphis se fa il poliziotto è semplicemente perfetta… In alto il promo, di seguito le principali novità di Tutti Pazzi per Amore 3 direttamente dai protagonisti, ovvero Emilio Solfrizzi, Antonia Liskova e l’attesa new entry Ricky Memphis.

    L’omaggio all’ispettore Mauro Belli, compianto protagonista delle prime stagioni di Distretto di Polizia, introduce Ricky Memphis nella grande famiglia di Tutti Pazzi per Amore 3: nonostante la folgorante carriera e l’indubbia bravura, Memphis ha dovuto sostenere un provino in piena regola per assicurarsi il ruolo di Giampaolo, affascinante pediatra che farà battere il cuore a Monica (Carlotta Natoli), vedova di Michele (Neri Marcorè) e alle prese con il frutto del loro amore. Poco importa che Giampaolo sia fidanzato con Elisa (ovvero Martina Stella – altra new entry della stagione – cugina di Monica e nuova grafica della rivista di Laura): il suo ‘sguardo magnetico’ (che ha conquistato i fans del X Tuscolano) colpirà anche la riccia Monica, reduce dall’infatuazione per Adriano (Alessio Boni), fratello dell’amato Michele.

    Prima di perderci nelle storylines, però, torniamo a Memphis: come dicevamo, per la parte di Giampaolo ha dovuto sstenere il primo vero provino della sua carriera, come racconta a DiPiù Tv: “Ho iniziato a fare l’attore per caso venti anni fa: andavo da Maurizio Costanzo a leggere le mie poesie e Ricky Tognazzi mi propose un ruolo in Ultrà. Poi i registi mi hanno chiamato perché volevano Ricky Memphis, quel romano con ‘la faccia da ragazzo di strada‘”.

    Insomma, una carriera basata sull’istinto naturale per la recitazione, culminata col successo di Distretto di Polizia, dal quale Memphis ha deciso di smarcarsi per cercare nuove strade. Il flop di Crimini Bianchi (fiction legal-hospital di Canale 5 cassato dopo poche puntate) lo ha fatto dubitare delle proprie qualità artistiche e gli ha fatto meditare l’addio ai set. “Sono stato superficiale – racconta ora Memphis - ho sempre pensato che fare l’attore significasse andare sul set, farsi dire le battute e recitarle al meglio in attesa della pausa pranzo“, ma il flop gli ha fatto aprire gli occhi. “Ho iniziato a leggere tantissimo, per farmi una cultura che a scuola non mi ero fatto e ho frequentato corsi di dizione” racconta ancora Memphis, che ha avuto con Immaturi la sua prima vera opportunità di svolta.
    Quindi l’interessamento della Publispei per TPPA 3 che lo ha spinto ad accettare, a 43 anni, di sottoporsi a un provino: una sfida vinta che lo porta ora a misurarsi con una commedia musicale nella quale non reciterà in romanesco.

    L’entusiasmo del ‘neofita’ Memphis lo si ritrova anche in Emilio Solfrizzi, per la terza stagione consecutiva nel ruolo di Paolo, il protagonista, che quest’anno dovrà fare i conti con l’arrivo di Eva (Anita Caprioli), altra new entry nel cast col ruolo di fresca assistente nel vivaio di Paolo.

    A lui il compito di elencare i temi che verranno affrontati nel family dramedy di RaiUno: “L‘amore che nasce a più di 40 anni, che è più difficile e va protetto; la gravidanza di una ragazza molto giovane; del problema di trovare un lavoro; della sieropositività (cui è affetto il ragazzo di Cristina, n.d.r.)…” dice Solfrizzi, che non introduce, però, uno degli argomenti caldi della stagione, ovvero l’amore lesbico che coinvolge proprio la sua nuova assistente. Eva, infatti, intreccerà una relazione con una mamma di famiglia, ovvero la madre dei giovani Raoul (l’amore sieropositivo di Cristina) e Viola (l’amore di Emanuele, ovvero Brenno Placido), interpretata da Lucrezia Lante della Rovere. Non male per una prima serata su RaiUno…

    Felice del non scontato ritorno nelle vesti di Laura anche Antonia Liskova, entrata nella seconda stagione al posto di Stefania Rocca e rimasta nel cast, come anticipatoci più di un anno fa da Emilio Solfrizzi, intervistato al Giffoni Film Festival. Del resto non sono state poche le difficoltà per riportare in tv questa amatissima serie: nonostante il successo, infatti, la scure della riduzione del budget si è abbattuta sulla produzione, mettendone a rischio il futuro. La determinazione della Publispei e il duro lavoro degli attori, disposti a ridursi il compenso pur di andare avanti, hanno quindi reso possibile il ritorno di Tutti Pazzi per Amore su RaiUno.

    26 puntate da 50′ per 13 appuntamenti settimanali che si presentano con una novità: ciascuna puntata, infatti, è costruita rispettando l”unità di tempo’, ovvero coprirà non più di una giornata ‘fictional’. Una sorta di parallelo tra tempo fictional e tempo reale (tipica delle soap anglosassoni) che vede Tutti Pazzi per Amore 3 coprire un arco di 26 giorni, dal 7 dicembre al 1° gennaio. Una full immersion, quindi, nelle feste natalizie dei protagonisti, che vedono sì, l’ingresso di nuovi volti, ma ne salutano altri: non ritroveremo infatti Carla Signoris e Giuseppe Battiston e siamo curiosi di scoprire come la produzione avrà deciso di dare il suo personale addio a Pietro Taricone.

    L’appuntamento è per domenica 6 novembre 2011 alle 21.10 su RaiUno. Per tutte le altre anticipazioni vi rimandiamo al nostro speciale: buona lettura e buona visione.

    980

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fiction italianeRaiEmilio-SolfrizziTutti Pazzi per Amore 3