Tutti i casting e le novità per Dollhouse

Tutti i casting e le novità per Dollhouse

Comincia a delinearsi in toto il cast di Dollhouse, con il creatore Joss Whedon che ha annunciato pochi giorni fa di aver reclutato un’altra ex dell’universo di Buffy - L’ammazza vampiri per la nuova serie della Fox

    dollhouse whedon

    Comincia a delinearsi in toto il cast di Dollhouse, con il creatore Joss Whedon che ha annunciato pochi giorni fa di aver reclutato un’altra ex dell’universo di Buffy – L’ammazza vampiri per la nuova serie della Fox.

    Dopo la protagonista Eliza Dushku, Whedon ha infatti scritturato Amy Acker (Fred in “Angel”), che in “Dollhouse” interpreterà il personaggio della Dottoressa Claire Saunders, una dei sorveglianti delle bambole protagoniste della serie; tra i protagonisti maschili ci sarà invece Harry Lennix (24, Matrix), che impersonerà Boyd, un ex poliziotto che farà da bodyguard a Echo (la Dushku). Sempre Whedon ha infine confermato la presenza di Miracle Laurie nel ruolo ricorrente di November, che apparirà a partire dal secondo episodio della serie; ricordiamo che gli altri attori del nuovo serial della Fox saranno Tahmoh Penikett (”Battlestar Galactica”), Fran Kranz (”Welcome to the Captain”), Dichen Lachman, Enver Gjokaj e Olivia Williams, alias Adele Dewitt, la severa dottoressa a capo del progetto Dollhouse. Nel frattempo, i siti americani offrono più dettagli su Dollhouse: come avevamo già scritto, la serie sarà incentrata su Echo (la Dushku), membro di un gruppo di uomini e donne (Doll) cui sono stati impressi differenti personalità e assegnati a diversi compiti, e quando non sono in servizio, le persone di questo gruppo non ricordano nulla, e vivono nel laboratorio/dormitorio chiamato Dollhouse (casa di bambole), ma un giorno Echo comincerà a ricordare qualcosa, e tenterà di scoprire di più sul suo passato, ma secondo quanto dichiarato da Joss Whedon a E! Online, la serie (o almeno, la sceneggiatura del pilot, che si intitolerà “Echo”), Dollhouse sarà un misto tra “The Bourne Identity” che incontra “La fabbrica delle mogli“: i fan americani ne sono già entusiasti: il tenutario del blog Televisionary’s, dopo aver messo le mani avanti scrivendo “speriamo che Joss non deluda le aspettative”, spiega entusiasta: “Dollhouse è un bell’enigma avvolto in un mistero, un’intrippante storia di cospirazione, di leggend urbane, di memoria manomessa e di grossi segreti.

    E’ una storia shakespeariana di superbia e vendetta”. Le promesse saranno mantenute? Non ci resta che attendere!

    485

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI