Treno dei Desideri, i Monopoli di Stato si oppongono allo spostamento

Treno dei Desideri, i Monopoli di Stato si oppongono allo spostamento

Il treno dei Desideri resta al sabato

    Antonella Clerici resta alla guida del sabato sera di RaiUno con il suo Treno dei Desideri. A mettere la parola fine – speriamo definitiva – al balletto di voci sul trasferimento del reality sono stati i Monopoli di Stato, preoccupati per la resa della Lotteria Italia in caso di trasloco al giovedì sera. Tutto com’era quindi, con Antonella a presidiare il prime time dell’ammiraglia Rai, confidando in un cedimento della “corazzataMaria De Filippi.

    Avevamo già parlato del possibile scambio tra I Fuoriclasse di Carlo Conti, che nelle intenzioni di Fabrizio Del Noce, direttore di RaiUno, avrebbe dovuto immolarsi alla causa sfidando al sabato C’è Posta per Te, e il Treno dei Desideri, da collocare in una posizione più riparata per riconquistare ascolti e permettere alla Tv di Stato di provare a vincere almeno una serata infrasettimanale. Ma nella riunione tenutasi lunedì tra i vertici Rai e i Monopoli di Stato, questi ultimi hanno alzato la voce e si sono fermamente opposti al cambio: troppo rischioso per gli introiti dell’Erario, che, in casi estremi, si sarebbe potuto rivalere sulla Rai, attribuendole la responsabilità del flop delle vendite dei biglietti della Lotteria Italia.

    Si direbbe una forma di ricatto, al quale Del Noce non ha potuto che cedere, con rammarico soprattutto della Sipra, che fronteggia gli investitori pubblicitari non propriamente soddisfatti dei risultati.
    Intanto Maria, senza pietà, allunga C’è Posta per Te: sembra che siano state concordate altre due puntate che farebbero arrivare il programma al 1° dicembre. La strada per Antonella si prevede lunga e difficile.

    464

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI