Totò Schillaci mafioso per fiction

Totò Schillaci mafioso per fiction

Una nuova esperienza attende l'ex campione azzurro Totò Schillaci

da in Fiction italiane, Mediaset, squadra-antimafia 6, canale5
Ultimo aggiornamento:

    toto schillaci

    Totò Schillaci, il famoso giocatore della nazionale, sarà un boss mafioso nella fiction Squadra Antimafia. Un ruolo per lui, è stato, infatti, ritagliato nella terza stagione della fiction di Canale5. Il giocatore palermitano ha accettato di girare due scene di Squadra Antimafia-Palermo Oggi. La serie è prodotta da Pietro Valsecchi che crede molto nella funzione pedagogica della fiction, come forma di denuncia. Pietro Valsecchi non è nuovo alle intrusioni fuori tema nelle sue fiction, nella seconda serie una parte da killer la offrì anche a Fabrizio Corona. Dopo un momento in cui si pensava alla chiusura definitiva di Squadra Antimafia, è arrivato il via libera per la terza stagione e così si è tornati a Palermo per girare le nuove storie di Claudia Mares (Simona Cavallari) e della sua squadra.

    E come abbiamo già avuto modo di dire, al peggio non c’è mai fine. Sicuramente il ruolo di Schillaci sarà marginale, non intaccherà la natura della fiction, ma possibile che c’era a disposizione un attore vero cui dare la parte? Perché ci si lamenta che le nostre fiction sono sempre approssimative, poco credibili e mal recitate se poi si chiamano ad interpretarle personaggi che nulla hanno a che vedere con la recitazione? E’ chiaro che poi al confronto la coppia Garko/Arcuri diventa da Nastro d’Argento. Per carità, nulla contro Totò Schillaci che magari ci darà anche uno schiaffo morale recitando meglio di tutti, ma il beneficio del dubbio concedetecelo. E a nulla è servito a Valsecchi sapere che la sua serie, Squadra Antimafia, è stata ad un passo dalla chiusura, anzi, lui ha parlato di qualità del prodotto che deve essere prioritaria rispetto allo share e allora si spiega ancora meno il perché di incursioni diciamo folcloristiche nella fiction.
    Ma tornando a Schillaci, forse lui sta soltanto proseguendo una carriera iniziata molto tempo fa, dopo la partecipazione all’Isola dei Famosi di Simona Ventura, infatti, partecipò, sempre con lei, a Quelli che il calcio. La sua vita si è già scontrata con la realtà mafiosa, chissà, magari è stato scelto per questo, poiché nel 2008 depose come teste dell’accusa in un processo contro una cosca mafiosa.

    Una storia che non lo mise in ottima luce, ma che non portò nessuna conseguenza. Al momento Totò Schillaci gestisce a Palermo una scuola per giovani calciatori Louis Ribolla e forse questo è il ruolo che meglio si addice ad un grande campione. Ma non mancheremo di osservarlo nei panni del boss mafioso.

    454

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fiction italianeMediasetsquadra-antimafia 6canale5 Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI