Torchwood, futuro incerto per lo spinoff di Doctor Who

Torchwood, futuro incerto per lo spinoff di Doctor Who

    torchwood CHIUDE

    Torchwood rischia la chiusura? In un’intervista al sito Assignment X, la producer esecutiva dello show non sembra lasciare molte speranze, “solo il tempo dirà” se lo sci-fi drama tornerà su Starz e BBC One, anche considerato che Russell T. Davies potrebbe andarsene dallo show per cominciare a lavorare a nuovi progetti, anche se una delle particolarità dello show è la sua messa in onda ‘sbalestrata’ che potrebbe portare ad uno iato e ad una successiva resurrezione.

    Non so se ci sarà più Torchwood: quando si guarda a questo show, si scopre che ha una storia alquanto complicata”. In un’intervista ad Assignment X, la producer Julie Gardner conferma che il rinnovo di Torchwood non è così scontato, per quanto “tutte le opzioni sono possibili”.

    Lo show non è mai andato in onda secondo uno schema regolare – tra terza e quarta stagione sono passati due anni – “una cosa – spiega la Gardner – che per alcune serie rappresenterebbe un problema, mentre penso che Torchwood sia più elastico”. Insomma, un’eventuale pausa lunga potrebbe anche servire a ‘calmierare’ la voglia d’addio di Russell T. Davies, che nei giorno scorsi non aveva escluso un addio allo show (e più in generale alla fantascienza).

    Dichiarazioni successivamente corrette in un’altra intervista, nella quale Davies spiegava che “dico che me ne andrò all’inizio di ogni anno, poi arrivo alla fine e amo di nuovo questo show, quindi non saprei se questo sia l’anno in cui lascerò tutto e farò qualcos’altro (l’autore sta lavorando a Cucumber di Showtime, ndr) o se continuerò a lavorare per lo show”.

    Questo show è molto peculiare e tutto è possibile – ha aggiunto la Gardner – Torchwood è andato in onda su tanti canali, ha un’audience internazionale, ha avuto storyline differenti e lunghezze di stagione differenti (tredici episodi le prime due, cinque la terza, dieci la quarta, ndr), e ci sono diversi modi per far continuare questo show”. E che la messa in onda potrebbe non essere annuale, lo conferma anche Chris Albrecht: “Torchwood non è una di quelle serie che concepiamo con un ritorno annuale – ha detto l’amministratore delegato di Starz, rete che ha co-prodotto la quarta stagione – e molto dipende anche da Davies, che ha molte cose cui pensare”.

    444