Ti Lascio una Canzone vs C’è Posta per Te da venerdì 10 settembre

Ti Lascio una Canzone vs C’è Posta per Te da venerdì 10 settembre

Nuovo cambio nei palinsesti Rai e Mediaset: C'è Posta per te si anticipa di una settimana e per il debutto si colloca nel prime time di venerdì 10, scalzando I Cesaroni e imbattendosi in Ti Lascio Una Canzone, spostato dal mercoledì al venerdì per evitare Il Peccato e la Vergogna

    Antonella Clerici vs Maria De Filippi da venerdì 10 settembre

    Ulteriori spostamenti nei palinsesti Rai e Mediaset: per salvare Antonella Clerici dalla coppia Garko/Arcuri, protagonista di Il Peccato e La Vergogna, RaiUno aveva deciso ieri pomeriggio di spostare Ti Lascio una Canzone dal mercoledì al venerdì, con debutto il 10 settembre, quindi contro la seconda puntata de I Cesaroni 4. Ma, colpo di scena, Canale 5 in serata ha deciso di scomodare Maria De Filippi, scollando C’è Posta per Te dal sabato per anticiparlo al venerdì, sempre dal 10 settembre, almeno per la prima puntata. Salta quindi la seconda puntata de I Cesaroni 4.

    E dire che in Rai avevano fatto tanto per evitare un nuovo scontro tra Antonella Clerici e Maria De Filippi: e invece, gira che ti rigira, le due conduttrici si ritroveranno ancora a fare i conti con la sfida dell’Auditel.

    RaiUno sposta Ti lascio Una Canzone da mercoledì 8 a venerdì 10 per aggirare l’ostacolo Il Peccato e La Vergogna e piombare tra le braccia de I Cesaroni 4, ma Canale 5 non sta a guardare e al posto de I Cesaroni schiera per venerdì 10 la prima puntata di C’è Posta per Te, che sarebbe dovuto partire sabato 18.

    La cosa più bella è che dalla settimana prossima sia la Clerici che la De Filippi si ritroveranno stabilmente al sabato, almeno secondo le decisioni del pomeriggio di ieri. Vorremmo far presente agli strateghi del palinsesto che i giorni della settimana sono e resteranno 7 e che i programmi di prima serata quelli sono: possono inseguirsi per tutta la griglia di programmazione, ma alla fine ci sarà sempre uno scontro al vertice. Se cortesemente iniziassero a pensare un po’ al pubblico (che ormai si è stufato di stare loro dietro) e si dedicassero un po’ meno al gioco del rimpiattino, noi ne saremmo lieti.

    363

    ALTRE NOTIZIE