The Voice of Italy: Rtl 102.5 è la radio ufficiale del talent e scoppia la polemica

The Voice of Italy: Rtl 102.5 è la radio ufficiale del talent e scoppia la polemica

Rtl 102

da in Rai, Rai 2, Talent Show, The Voice of Italy
Ultimo aggiornamento:

    A meno di una settimana dalla prima puntata di The Voice of Italy, Rtl 102.5 provoca una polemica sul talent show. La celebre emittente nazionale è, infatti, a tutti gli effetti la radio ufficiale del programma di RaiDue nonostante la disponibilità di copertura offerta da Radio Rai. Immediate le proteste dei giornalisti della radio pubblica, così come da parte dei critici del programma, al punto che il DG Rai Luigi Gubitosi si è espresso sulla faccenda.

    A svelare alcuni retroscena relativi alla mancata partnership di Radio Rai con The Voice of Italy è stato il sito Dagospia. Stando a quanto emerso molti giornalisti Rai si sarebbero chiesti la motivazione di questo sgambetto a Radio Rai da parte della Tv dello stesso gruppo – la rinuncia ad acquistare i diritti diritti radiofonici del nuovo talent non poteva che determinare il farsi avanti di un’emittente privata come Rtl 102.5 – trovando una risposta poco soddisfacente da parte del DG Gubitosi.

    Ecco le dichiarazioni riportate dal sito: ‘Potrà sorprendervi ma non sono al corrente di tutto quello che avviene in Rai.. In funzione della loro rilevanza una serie di temi sono delegati ai direttori e questi, a loro volta, li possono delegare ai loro capistruttura. E i programmi sono gestiti generalmente dai direttori di Rete‘. E, come aggiunge, il Globalist secondo il DG questa condizione sarebbe frutto di un ‘esempio di mancato coordinamento tra radio e televisione’. Premesso che la notizia della partnership con Rtl 102.5 è nota da mesi, l’unico interrogativo logico riguarda la mancata solidarietà aziendale scartata rispetto ad un accordo commerciale con una radio di tendenza che tra i suoi ascoltatori ha soprattutto i giovani, non a caso pubblico ideale di The Voice of Italy come di tutti i talent show.

    A questa nuova querelle si aggiunge, inoltre, un ulteriore polemica relativa all’ipotetico costo del programma, intorno ai 10 milioni di euro per 13 prime serate. Non bruscolini ma nemmeno uno scandalo considerato che la BBC, pur essendo pubblica, ha speso 22 milioni di sterline per l’acquisto dei diritti del format per due anni.

    369

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RaiRai 2Talent ShowThe Voice of Italy Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI