The Voice of Italy: concorrenti ammessi nella prima puntata di Blind Auditions

The Voice of Italy: concorrenti ammessi nella prima puntata di Blind Auditions

La prima puntata di The Voice of Italy e i concorrenti ammessi alle Blind Audition

    Esordio ieri su RaiDue per The Voice of Italy. La prima puntata del nuovo talent dedicata alle Blind Auditions ha segnato l’ingresso di aspiranti talenti al cospetto dei quattro coach Piero Pelù, Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante e Noemi. Rivelando una buona sintonia in cui più che al litigio si tende spesso e volentieri allo scherzo politicamente corretto, i quattro giudici di The Voice of Italy hanno fatto le prime importanti scelte per comporre le proprie squadre. Vera attrattiva del nuovo talent è la modalità di selezione tramite audizioni al buio: i cantanti provinati cantano con i coach di spalle che pigiano il bottone per girarsi e proporre l’ingresso nel proprio team a ciascun talento. A The Voice è Fabio Troiano ad accompagnare amici e parenti dell’aspirante concorrente, accogliendolo successivamente alla selezione proprio come fa Alessandro Cattelan ai casting di X Factor.

    La prima puntata di The Voice of Italy è stata contraddistinta da casting eterogenei, in cui i provinati hanno mostrato già un livello altissimo di preparazione. Quarantenni, minorenni e ragazzi dai trascorsi difficili hanno coniugato l’intrattenimento della performance all’emotainment. Alcuni, bravi ma non carismatici, sono stati scartati. E’ stato questo il caso di Tania, troppo imitativa nei confronti di Giorgia, di Francesco dalla voce femminile, dell’acerbo Gianluca, di Valentina troppo piatta nell’esecuzione di un pezzo di Cocciante. Ben diversa la sorte degli ammessi, spesso contesi da tutti i coach oppure più graditi a qualcuno del fantastico quartetto per motivi di stile o timbro. Mentre Pierò Pelù è già a quota 5 concorrenti, Raffaella Carrà e Noemi si attestano sui 4 e Cocciante su 3, sentendosi spesso bistrattato dai giovanissimi che lo ritengono di formazione più classica. Scopriamo insieme i concorrenti di ogni squadra ammessi a The Voice of Italy nella prima puntata di audizioni:

    Piero Pelù:
    - Roberta Orrù è una cassiera originaria di Cagliari. Gradita anche a Raffaella Carrà sceglie il frontman dei Litfiba perché più simile al suo mood musicale. Gli energici acuti nell’esecuzione di un pezzo di Anastacia entusiasmano il suo coach.
    - Savio Vurchio è un musicista di 44 anni dalla voce graffiata e soul. Tutti i coach vorrebbero averlo in squadra ma la sua scelta cade su Piero.
    - Francesco Guasti è un toscano dall’animo rock: il feeling con Piero Pelù è inevitabile anche se la Carrà lo corteggia.
    - Fabio Zampolli entusiasma tutti tranne Cocciante con un pezzo dei Kings of Leon, ma lui ha occhi solo per Pelù.
    - Alessandra Parisi, vincitrice del premio De André, incanta tutti i giudici con Why di Annie Lennox, ma Piero Pelù è il suo coach favorito.

    Raffaella Carrà
    - Stefania Tasca è una forza della natura con un pezzo di Rihanna, ma seppur voluta da tutti i coach opta per la Raffa nazionale.
    - Daniele Vit, vecchia conoscenza del rap e già passato per il Festival di Sanremo, personalizza un pezz di Ramazzotti. Sebbene corteggiato anche da Cocciante, opta per la Carrà.
    - Michelle Perera è arrivata alla fase finale di The Voice of Germany e adesso prova nel suo paese, riscuotendo solo il gradimento della Carrà che la spoglierà della sua somiglianza vocale con Giorgia.
    - Denise Faro è la figlia del duo Milk and Coffee. Sul finire della sua esecuzione si gira la Carrà, mentre a sorpresa Cocciante che l’aveva scelta per interpretare Giulietta nel suo spettacolo non riconosce la sua voce.

    Noemi
    - Flavio Capasso è un giovane cantante napoletano. Voluto da tutti tranne che da Pelù, sceglie Noemi per la sua vocazione r’n'b.
    - Paola Gruppuso è una diciassettenne che canta un pezzo di Mina. L’unica a non temere la sua giovane vocalità è Noemi che la sceglie.
    - Martina Liscaio, talentuosa sedicenne piace a tutti per la bravura in un pezzo di Rihanna ma il fattore generazionale conta e lei opta per la rossa.
    - Silvia Capasso, proprietaria di un ristorante dall’ugola d’oro convince solo Noemi con un pezzo di Adele.

    Riccardo Cocciante
    - Giulia Saguatti, dolcissima ventitreenne di Pesaro che ha sconfitto il cancro emoziona tutti con un pezzo di Cindy Lauper. Solo Cocciante la sceglie ed il feeling è immediato.
    - Elisa Manara è carismatica ed opta per Estate di Bruno Martino. Nonostante la ‘corte’ di Pelù preferisce Cocciante.
    - Francesco Monti porta un pezzo di Seal che conquista sia Noemi che Cocciante, ma con quest’ultimo vi sono maggiori affinità.

    775

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI