The Vampire Diaries si allea con la Croce Rossa (foto e video promozionali)

La CW unisce l'utile al dilettevole e per promuovere la nuova serie “The Vampire Diaries” oltre a fili interdentali per canini e creme solari, oltre a giochi online, invita anche tutti a donare il sangue

da , il

    La CW unisce l’utile al dilettevole e per promuovere la nuova serie “The Vampire Diaries” oltre a fili interdentali per canini e creme solari, oltre a giochi online, invita anche tutti a donare il sangue.

    The Vampire Diaries”, nuova serie CW al debutto il 10 settembre, è nata sulla scia dei successi di True Blood e della saga Twilight, e la rete spera di attrarre così una buona fetta di giovani telespettatori. La serie è basata sui libri scritti da L.J. Smith incentrati su due fratelli vampiri, uno buono e l’altro cattivo – rispettivamente Stefan (Paul Wesley) e Damon (Ian Somerhalder) – che combattono per l’anima di Elena Gilbert (Nina Dobrev).

    Neanche andata in onda e già descritta come Supernatural che incontra One Tree Hill, Vampire Diaries (sceneggiata da Kevin Williamson, già dietro “Scream” e “Dawson’s Creek”) ha deciso di sponsorizzare una lodevole iniziativa della Croce Rossa, che di concerto con la produzione della serie ha organizzato una raccolta di sangue in 230 scuole superiore e campus del college per tutti gli Stati Uniti.

    La racconta è ‘sostenuta’ dai membri principali del cast – Paul Wesley, Nina Dobrev e Ian Somerhalder — che appaiono in diversi poster con su scritto “Starve a vampire. Donate blood.” (traducibile come “Affama un vampiro, dona il sangue”). La Croce Rossa sta inoltre lavorando con la CW per uno spot con tutti i membri del cast, “un’opportunità per far appassionare alla raccolta del sangue anche i membri più giovani della popolazione”, che (nella fascia di età 16-22 rappresentano già il 25% delle donazioni).

    Ma la vampiri mania non si ferma a “The Vampire Diaries”, anzi: molto prima dello show della CW c’era già “True Blood” (HBO) e “Being Human” (BBC America), senza dimenticare la mai troppo compianta “Moonlight” (per salvare la quale i fan aveva organizzato una raccolta di sangue) oltre ai film della saga “Twilight” (dopo l’omonimo, arriverà anche “New Moon”, mentre online il sito Crunchyroll trasmette in streaming il vampire drama giapponese “RH Plus”.

    Non che la concorrenza spaventi la rete, convinta che il suo prodotto sia diverso dagli altri, e che la CW si rivolga ad un pubblico diverso da quello della HBO; “E se i film di Twilight sono un evento annuale – ha detto Rick Hasking, vicepresidente al marketing della CW – The Vampire Diaries sarà un evento settimanale”.

    La campagna promozionale preparata dalla CW è comunque in grande stile, anche grazie ai filo interdentale per canini, crema solare per vampiri, un gioco online chiamato“Race Against the Dawn” e ad una piccola applicazione chiamata “Vamp Yourself” (disponibile su aol.com e su cwtv.com) per condividere con gli amici foto ‘vampirizzati’ di sé stessi (cosa che senza scomodare Simpsonize Me già fanno anche True Blood e Twilight).

    The Vampire Diaries, uno dei video promozionali