The Vampire Diaries, Dawson’s Creek, Fringe, Dr House, ascolti Usa: le novità

James Van Der Beek regista di una puntata di The Vampire Diaries? Niente speciale per Dawson's Creek; Dianne Kruger in Fringe; sceneggiare Dr House sta diventando difficile; gli ascolti Usa del 1 febbraio 2010; Ricky Gervais ama le serie tv americane

da , il

    James Van Der Beek, attualmente impegnato sul set di Mercy, potrebbe dirigere un episodio di The Vampire Diaries (da stasera al via su Mya): l’ex attore di Dawson’s Creek ha rivelato di essere costantemente con il suo ex sceneggiatore Kevin Williamson, attualmente nello staff del vampire-drama CW, e che sebbene KV non gli abbia mai proposto di apparire nella serie, i due hanno parlato di dirigere un episodio. Nella stessa intervista, James Van Der Beek ha escluso anche un ritorno di Dawson’s Creek: intervistato su un possibile speciale a dieci anni dalla fine, l’attore ha spiegato che la cosa è già stata fatta a fine serie, quando abbiamo visto un flashforward ambientato un paio di anni dopo.

    A proposito di ex Dawson’s Creek, Diane Kruger, attuale compagna di Joshua Jackson, apparirà in Fringe, nel ruolo di una vittima che rimane contagiata da una malattia molto simile alla peste bubbonica. Non è chiaro quando l’attrice apparirà, ma ci sentiamo di poter dire che sarà una puntata da vedere…

    Sceneggiare Dr House sta diventando un po’ difficoltoso: a riverlarlo Greg Yaitanes, Garrett Lerner e Russel Friend nel corso di un’intervista su Twitter, nella quale è venuto fuori che il team di sceneggiatori di House ha ‘scoperto’ che le malattie da trattare non sono infinite

    Nel corso di un’intervista al Sun Ricky Gervais, star di The Office Uk, ha rivelato di ammirare show americani come Dexter e Damages, e che gli piacerebbe sceneggiare uno show statunitense perché hanno ambizioni differenti da quelli britannici: “Quelle americane sono spesso le migliori serie comiche e drammatiche del momento, penso a Damages. Mi piacerebbe fare qualcosa come Dexter, drammatico e divertente allo stesso tempo: noi inglesi non siamo neanche vicini a certi livelli”, ha detto l’attore.

    Chiudiamo con gli ascolti Usa di lunedì 1 febbraio 2010, alle 20 proprio Dr House vince la serata con 13.35 milioni di telespettatori, la coppia How I Met Your Mother /Accidentally on Purpose ottiene 9.37 e 8.53 milioni di telespettatori, Chuck su NBC si ferma a 6.7, 2.15 i milioni di telespettatori per One Tree Hill.

    Alle 21 è il duo Two and a Half Men /The Big Bang Theory il vincitore dello ‘slot’, rispettivamente 16.50 e 15.44 milioni di telespettatori contro i 9.76 di 24 ed i 4.40 di Heroes, bene Life Unexpected che supera di poco i due milioni di telespettatori. Vita facile, infine, per CSI: Miami, che con 13.3 milioni di telespettatori supera la replica di Castle, comunque poco sotto gli otto milioni.

    gli ascolti Usa di lunedì 1 febbraio 2010