The River, Netflix è interessata allo show (non ufficialmente cancellato da ABC)

The River, Netflix è interessata allo show (non ufficialmente cancellato da ABC)

The River non è ancora stato cancellato, ma Netflix si è fatto avanti con ABC Studios per acquistare i diritti di messa in onda del drama paranormale creato da Oren Peli

    the river salvato da netflix

    Netflix potrebbe salvare The River? In attesa di sapere se lo show è stato concepito come una miniserie o come una serie tv vera e propria che potrebbe avere una seconda stagione, il servizio di streaming si è fatto avanti con ABC Studios per acquistare i diritti di messa in onda del drama paranormale creato da Oren Peli, che Netflix ritiene adatto al suo target anche visti gli ottimi dati via dvr, segno che la gente preferisce vedere la serie quando pare a lei e non secondo la messa in onda di ABC – che per la cronaca non ha comunque ancora cancellato lo show.

    Dopo Terra Nova [ma qui le cose sono complicate dall'alto budget che la serie richiede], Netflix potrebbe salvare il molto più abbordabile The River, lo show che con la tecnica del finto documentario, segue le ricerche del noto esploratore e conduttore televisivo Emmet Cole (Bruce Greenwood), scomparso da alcuni mesi in Amazzonia. A cercarlo saranno il figlio Lincoln e la moglie Tess (Joe Anderson e Leslie Hope) ‘capitani’ di una squadra di missione composta che sarà filmata durante le ricerche, finanziate dai produttori dello show di Cole, in cambio di riprese continue 24 ore su 24 per trarne un documentario da vendere ad un grande network

    Lo show è stato un flop per ABC, dopo un debutto con 7.5 milioni e 2.5 rating, The River ha concluso la messa in onda con 3.99 milioni di telespettatori, 1.4 rating: numeri insostenibili per una rete broadcast – ma va detto che ABC non ha ancora ufficialmente cancellato la serie – ma buona base di partenza per Netflix, anche considerato che nell’arco della settimana la serie aumenta i suoi numeri del 36% – un dato simile a quello di Terra Nova che cresce del 44%.

    I dati dei dvr, secondo Deadline, indicano poi che i fan preferiscono registrare The River e vederla quando pare a loro, cosa che potrebbe favorire la modalità di messa in onda di Netflix, che a quella settimanale preferisce spesso – come successo con Lilyhammer – rendere disponibili da subito tutti gli episodi.

    A favorire il servizio via streaming, infine, potrebbe essere il fatto che lo show è prodotto da ABC Studios, con cui Netflix ha intavolato una serie di discussioni preliminari: considerato che lo studios è affiliato ad ABC, se la rete non avesse più interesse a trasmettere The River non metterebbe i bastoni tra le ruote ad una compagnia di produzione sua affiliata.

    474

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI