The Office, Ugly Betty, The Tudors: le novità

The Office, Ugly Betty, The Tudors: le novità

Rich Sommer in The Office, Regis Philbin e Kelly Ripa in Ugly Betty, Joss Stone in The Tudors, Eric Balfour (ex 24) in “Rise of the Gargoyle“, La fox dà il via libera a Glee, nuovo progetto di Ryan Murphy, e Dopo i successi di Mad Men e Breaking Bad, la AMC ha deciso di ordinare un terzo nuovo pilot, a cura di Jason Horwitch

    rich sommer

    Rich Sommer andrà a lavorare in un posto dove ci sono molestie sessuali, discriminazioni razzali e in base al sesso: se vi state chiedendo cosa cambia rispetto a Mad Men, serie dove interpreta Harry Crane…beh, saranno passati 46 anni, dal 1962 al 2008.

    Secondo Ausiello, Sommer verrà (temporaneamente) trasferito alla Dunder-Mifflin, o, per dirla con parole semplici, sarà guest star in The Office: non ci sono dettagli sul suo personaggio, ma “sarà una doppia sorpresa“, ha rivelato un insider, “e apparirà nella premiere del 25 settembre“.

    Ricomincia la carrellata di guest star per Ugly Betty? Sinceramente speriamo di no, ma evidentemente i produttori la pensano diversamente, e così – nella season premiere sempre del 25 settembre – vedremo Regis Philbin e Kelly Ripa.

    Sconosciuti al pubblico italiano, i due conducono in America il “Live with Regis and Kelly“, programma dove appariranno Wilhelmina Slater (Vanessa Williams) e Alexis Meade (Rebecca Romijn) per “promuovere” il ritorno di Wilhelmina e relativo primo numero del ‘nuovo’ magazine.

    Non ci sono altri dettagli sulla puntata, ma pare che Alexis si troverà “sui carboni ardenti”. Nella terza stagione di Betty, che ricordiamo si è spostata a New York da Los Angeles, appariranno – tra gli altri, Lindsay Lohan (già vista nel finale della scorsa stagione), e Mark Consuelos, tra l’altro marito di Kelly Ripa; solo voci, ma ad oggi nessuna conferma, per eventuali ricomparsate di Victoria Beckham.

    Dopo Shirley Manson in Terminator: The Sarah Connor Chronicles, un’altra cantante (ri)comincia a recitare via serie tv: si tratta di Joss Stone, che vedremo guest star nella prossima stagione (la terza) di “The Tudors“.

    Quella della cantante non sarà una comparsata, visto che la Stone sarà Anne di Cleves, quarta moglie di Enrico VIII (Rhys Meyers), mollata dopo appena sei mesi per Catherine Howard, quinta moglie del sovrano: i due rimasero comunque in buoni rapporti, e se la serie sarà fedele alla storia, vedremo la cantante in più puntate anche dopo il suo divorzio. La Stone, lo ricordiamo, ha già avuto un ruolo nel film fantasy del 2006 “Eragon”.

    Dai terroristi…ai Gargoyle: è il destino di Eric Balfour (ex 24), che è stato scritturato per apparire nel film per la tv da due ore, trasmesso da Sci Fi Channel, e intitolato appunto “Rise of the Gargoyle“.

    Il film, ambientato ai giorni nostri, è incentrato su un antico mostro – il Gargoyle – che getta scompiglio a Parigi: Balfour sarà Jack Richmond, un autore le cui teorie sull’architettura pagana lo hanno fatto diventare la barzelletta del mondo accademico, e che quando – dopo essersi trovato faccia a faccia con una versione ‘viva’ del Gargoyle – tenta di avvertire tutti del pericolo…nessuno crede alla sua storia.

    Oltre a Balfour, “Gargoyle” vede nel cast Caroline Neron, Jason Salinger, Nick Mancuso e Tanya Clarke: il film, ovviamente pieno di effetti speciali & co., sarà girato entro la fine del mese im Romania, per la regia di Bill Corcoran.

    Chiudiamo, infine, con due nuovi progetti: la Fox ha annunciato la produzione di Glee, musical di Ryan Murphy, che dovrebbe andare in onda a marzo dell’anno prossimo. La serie, per ora cinque puntate per un’ora di lunghezza, vede protagonista Will, un insegnante spagnolo che deve risollevare le sorti del Glee Club (una sorta di club di canto, ndr) della scuola, i cui partecipanti non hanno il talento necessario. Will riuscirà a tirare fuori il meglio di loro, e a togliergli di dosso l’etichetta di perdenti.

    Dopo i successi di Mad Men e Breaking Bad, la AMC ha deciso di ordinare un terzo nuovo pilot, a cura di Jason Horwitch e ancora senza titolo: il progetto, un political thriller, è incentrato su una società segreta che tiene le fila del mondo politico, e su un analista di un think thank nazionale che scopre che i suoi datori di lavoro…non sono chi dicono di essere.

    959