The Killing, rivelato il poster – ‘suggestivo e inquietante’ – della seconda stagione

The Killing, rivelato il poster - 'suggestivo e inquietante' - della seconda stagione [FOTO]

da , il

    the killing poster season two

    AMC ha diffuso il poster della seconda stagione di The Killing, una delle serie più attese dell’anno scorso (rivelatasi poi meno attraente del previsto a nostro giudizio, ma comunque un prodotto valido). La nuova stagione del procedurale creato da Veena Sud debutterà il primo aprile, quando ci verranno fornite tutte le risposte che cerchiamo – e se volete saperne un po’ di più, non vi resta che leggere dopo il salto!

    The Killing tornerà il primo aprile, remake della serie danese Frobrydelsen, lo show AMC vede protagonisti la detective della omicidi Sarah Linden (Mireille Enos) e l’ex poliziotto della narcotici Stephen Holder (Joel Kinnaman) che in quel di Seattle indagano sulla morte di Rosie Larsen, vittima di un omicidio che ci verrà narrato seguendo le storie dei detective assegnati al caso, quello della famiglia (Michelle Forbes e Brent Sexton) della vittima e anche i politici locali (tra cui Billy Campbell, che interpreta il politico Darren Richmond, pieno di scheletri nell’armadio e la cui campagna per diventare sindaco rischierà di essere vanificata nel suo presunto coinvolgimento nell’omicidio) connessi al caso. Un caso che nella seconda stagione si complicherà, visto l’arresto (forse sbagliato) di Darren Richmond e il fatto che Holder potrebbe in realtà depistare/falsare le indagini sull’omicidio della ‘Laura Palmer’ del 2010.

    Secondo Linda Schupack, capo della sezione del marketing AMC, ‘quando pensavamo alla seconda stagione, volevamo qualcosa di suggestivo e inquietante, The Killing è un poliziesco diverso dagli altri polizieschi, quindi il nostro approccio al poster avrebbe dovuto essere ben definito, come lo show’. La tagline ‘Attenzione a cosa scopri’, secondo la Schupack, serve invece a ricordare che ‘tutti i personaggi hanno dei segreti che saranno scoperti, e a cosa porterà la loro rivelazione‘.

    Ricordiamo che nei giorni scorsi Veena Sud aveva detto che probabilmente l’identità del killer di Rosie Larsen sarà rivelato a fine stagione, mentre Mireille Enos aveva invitato i fan a dare ancora fiducia a The Killing, ‘Se tornate per la seconda stagione vi divertirete molto, se il viaggio vi è piaciuto la prima volta, perché non continuare?’, aveva detto l’attrice, per poi aggiungere che la serie ‘riprenderà da dove è finita, per poi far salire a mille le aspettative: il mistero verrà risolto a fine stagione, ma prima si approfondirà e tutte le cose diventeranno più personali per tutti i personaggi‘.