The Killing, il procedurale (quasi) senza sangue da domani sera su FoxCrime

The Killing, il procedurale (quasi) senza sangue da domani sera su FoxCrime

The Killing arriva in Italia: il procedurale (quasi) senza sangue - ma non l'erede di Twin Peaks - debutta da domani sera alle 21

da in Prima serata, Prime Visioni, Primo Piano, Serie Tv, Serie TV Americane, Serie TV Crime, Sky, Video, The Killing
Ultimo aggiornamento:

    Ventuno anni dopo “Chi ha ucciso Laura Palmer?” arriva da domani alle 21.55 su FoxCrime, canale 117 di Sky, The Killing, remake dell’omonima serie danese Forbrydelsen (Il crimine), incentrata sulle vicende che ruotano attorno all’omicidio della giovane Rosie Larsen elanciata lo scorso aprile da AMC con il furbetto claim “Chi ha ucciso Rosie Larsen?”.

    Remake della serie danese Frobrydelsen, The Killing – qui le foto e i video promozionali dello show – vede protagonisti la detective della omicidi Sarah Linden (Mireille Enos) e l’ex poliziotto della narcotici Stephen Holder (Joel Kinnaman) che in quel di Seattle indagano sulla morte di Rosie Larsen, vittima di un omicidio che ci verrà narrato seguendo tre storie distinte, quello dei detective assegnati al caso, quello della famiglia (madre e padre interpretati da Michelle Forbes e Brent Sexton) in lutto per la vittima e quello dei politici locali, visto che Darren Richmond (Billy Campbell), in corsa per diventare sindaco, potrebbe essere implicato nell’omicidio.

    Dopo aver debuttato con 2.7 milioni di telespettatori (4.6 con le due repliche nell’arco della stessa serata), secondo show più visto nella storia del network americano AMC, The Killing – rinnovato per una seconda stagione – ha continuato a godere di un discreto successo di pubblico e di una critica benevola: “Uno show ipnotizzante e coinvolgente”, secondo l’Hollywood Reporter, “una serie visivamente poetica” per il Los Angeles Times, mentre il New York Times mette in luce le differenze con le altre serie poliziesche americane che rendono The Killing una serie originale. Gli stessi critici comunque non mancano di sottolineare i difetti della serie, tra cui una scarsa aderenza alla realtà, l’uso di troppi personaggi e lo scarso approfondimento dei personaggi, inclusa la vittima, per cui è veramente difficile provare qualcosa (simpatia, dispiacere, eventuali).

    Per chi scrive questo articolo, The Killing non è certo il nuovo Twin Peaks, con cui comunque lo show di Veena Sud ha molte cose in comune, tra cui i segreti nascosti dei vari protagonisti, inclusi gli investigatori e la vittima, che sembra innocente ma che potrebbe non esserlo. Lo show non è un capolavoro – e il season finale non migliora le cose: per il Los Angeles Times “è uno dei finali più frustranti”, Alan Sepinwall di HitFix lo ritiene “insultante”, mentre addirittura Maureen Ryan di AOL TV scrive che “il season finale mi ha fatto passare qualunque interesse potessi avere nel continuare a seguire lo show” – ma se amate la lentezza di Mad Men e Breaking Bad e un procedurale non fa della violenza e dell’esplorazione del cadavere (o delle indagini scientifiche tutto provette e niente cervello) il cardine della sua trama, indubbiamente la serie merita una chance.

    L’appuntamento con The Killing è, per i fan italiani, dal 3 novembre ogni giovedì alle 21.55 su FoxCrime, canale 117 di Sky.

    530

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Prima serataPrime VisioniPrimo PianoSerie TvSerie TV AmericaneSerie TV CrimeSkyVideoThe Killing