The Inbetweeners, altro remake british per MTV Usa?

Dopo Skins un'altra serie inglese è pronta a conquistare in telespettatori americani, si tratta di The Inbetweeners, con MTV che dopo aver vinto un'asta per i diritti della serie, si appresta ad ordinare un pilot dalla Kapital Entertainment di Aaron Kaplan

da , il

    The Inbetweeners, altro remake british per MTV Usa?

    Dopo Skins un’altra serie inglese è pronta a conquistare in telespettatori americani, si tratta di The Inbetweeners, con MTV che dopo aver vinto un’asta per i diritti della serie, si appresta ad ordinare un pilot dalla Kapital Entertainment di Aaron Kaplan: allo show lavoreranno Iain Morris e Damon Beesley, creatori della serie originale e produttori della versione a stelle e strisce assieme all’ex capa della programmazione originale di Comedy Central, tale Lauren Corrao. Quello che manca, insomma, è solo uno sceneggiatore.

    Per chi non seguisse le serie britanniche, The Inbetweeners è descritta come un Superbad che incontra Freeks and Geeks, incentrata su quattro ragazzi Will (Simon Bird), Simon (Joe Thomas), Neil (Blake Harrison) e Jay (James Buckley) che frequentano le superiori e che sono troppo sfigati per far parte della cricca cool, ma anche troppo cool per essere totalmente dei nerd, rimanendo quindi in una sorta di limbo (The Inbetweeners = quelli di mezzo).

    Se pensate che sia uno show troppo liceale, dimenticatevi gli scenari patinati di The O.C. e Beverly Hills 90210 e dategli un’occhiata (fosse anche solo per la colonna sonora composta da Cure, Libertines, Arctic Monkeys e similari); detto questo si spera che la volta sia quella buona, visto che già due anni fa The Inbetweeners aveva provato a sbarcare in America su ABC, ma non se ne era poi fatto nulla. E chissà che MTV non decida di appaiare The Inbetweeners a Skins, altro remake che la rete ha in canna assieme ad una versione aggiornata di Teen Wolf – Voglia di vincere.