The Event da stasera su Joi in contemporanea con l’America, tra grandi attese e rischio flop

The Event da stasera su Joi in contemporanea con l’America, tra grandi attese e rischio flop

A meno di 24 ore dagli Stati Uniti questa sera Joi propone The Event, la serie che dopo FlashForward vorrebbe prendere il posto di Lost, tra grandi attese e altrettanto grande rischio flop

    Con un solo giorno di ritardo rispetto alla messa in onda americana avvenuta ieri sera, debutta (sottotitolata) questa sera alle 21 su Joi The Event, la serie evento (qui foto e video) della stagione americana 2010-2011 (per quanto riguarda le cinque grandi reti, visto che LA serie evento è per noi Boardwalk Empire), un thriller cospirativo che la critica americana ha già paragonato a “Lost” (di cui, come FlashForward, viene definito l’erede; visto il precedente, auguri…) per il continuo ricorso ai flashback e per la trama fitta di intrighi e misteri. Nei giorni scorsi la guerrilla marketing ha fatto breccia anche in Italia con agende distribuite ai passanti e fascicoli sui protagonisti, ma da qui a gridare al successo/evento, ce ne corre…

    Speriamo di essere smentiti perché così a occhio il progetto non ci convince pienamente ma ci stuzzica assai, però unire “thriller, storia d’amore e mistero, con elementi di fantascienza” mettendo in piedi una trama a metà tra la complessità di Lost e l’adrenalina di 24 ci pare più un minestrone ad alto rischio flop che una serie evento; ed in effetti, almeno a leggere le prime recensioni stamattina, ci pare che la critica non sia stata troppo tenera.

    Gli articoli più buoni sottolineano il potenziale della serie, chiedendosi però se riuscirà a durare nel tempo, quelle più cattive pensano già al flop: Alan Sepinwall di HitFix.com spiega che la premiere potrebbe fare il botto ed i telespettatori essere elettrizzati all’inizio (in America i critici vedono le serie tv in anteprima, ndr), ma perdere ben presto l’entusiasmo. “Il pilot ha molti flashback e zero sostanza, vorebbe farmi interessare all’evento ma non ci riesce e immagino che nel giro di tre settimane, neanche all’audience interesserà più“, scrive Sepinwall

    Discorso non molto diverso su Collider, dove si sottolinea come i telespettatori che cercano un surrogato di Lost non troveranno (almeno nelle prime puntate) la stessa qualità di storia e sceneggiatura, anche se il mistero potrebbe far sintonizzare i telespettatori settimana dopo settimana: “Se la gente sarà curiosa quanto me alla fine del pilot di scoprire gli eventi inesplicabili, allora The Event avrà già vinto“.

    La grande scommessa di The Event è se dunque i telespettatori, contrariamente a quanto successo con FlashForward, saranno disposti ad imbarcarsi in un’altra avventura con tante domande e poche risposte, ma detto delle critiche e delle speranze, di cosa parla la serie, prodotta da Universal Media Studios, creata da Nick Wauters con l’aiuto di Evan Katz (che ha voluto rassicurare i fan sul fatto che “ogni cosa è pensata per rispondere a un quesito”)? (Continua dopo la foto)

    The Event da stasera su Joi in contemporanea con l’America
    Il pilota comincia con un uomo qualunque, Sean Walker (Jason Ritter) che apparentemente sembra dirottare un aereo, si parte poi con i flashback in cui vediamo il protagonista e la fidanzata Leila Buchanan (Sarah Roemer) in una crociera ai Caraibi, dove poco prima che lui le chieda di sposarla lei scomparirà senza lasciare tracce e – in maniera molto Hitchcok – senza che nessuno si ricordi di averla vista.

    In America, invece, il presidente Elias Martinez (Blair Underwood) deve affrontare il problema di una prigione segreta in Alaska i cui detenuti sono guidati da una misteriosa leader Sophia Maguire (Laura Innes); tra i personaggi principal/secondari, Simon Lee (Ian Anthony Dale) un agente CIA che si metterà sulle tracce di Walker (la prima missione, non farlo salire sull’aereo dove poi lo rivedremo, ma il nostro avrà anche a che fare con il centro di detenzione succitato) e l’ambiguo padre della protagonista, Michael Buchanan (Scott Patterson).

    Nell’attesa di sapere se The Event sarà il nuovo Lost o un nuovo FlashFlopward, l’appuntamento con la serie è alle 21 di questa sera su Joi, canale pay di Mediaset Premium; visti i tempi biblici con cui le serie tv arrivano a volte in Italia, comunque, The Event – che verrà trasmessa sottotitolata, e poi la settimana prossima premiere doppiata, subito dopo la nuova puntata sottotitolata e così via – si è già conquistato un posto nel nostro cuore.

    Promo The Event


    The Event Preview

    910

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI