The Closer continua oltre la settima stagione?

The Closer continua oltre la settima stagione?

The Closer potrebbe continuare oltre la settima stagione (che in caso di chiusura potrebbe comunque essere composta da 21 episodi)

    The Closer potrebbe continuare oltre la settima stagione? Il quesito è lanciato da TV Line, secondo cui nonostante le parole di TNT sul fatto che la settima stagione sarà l’ultima – anche visto il desiderio di Kyra Sedgwick di lasciare – la serie in realtà potrebbe continuare, o aumentando gli episodi della settima stagione (da 15 a 21) o cambiando la protagonista, o lanciando uno spinoff.

    Lo dicevamo lo scorso dicembre, The Closer – il poliziesco con protagonista Kyra Sedgwick nel ruolo di Brenda Leigh Johnson, nuovo vice capo della prima squadra omicidi del Dipartimento di Polizia di Los Angeles – chiuderà alla settima stagione per la voglia di lasciare della protagonista, senza cui TNT e la Warner Bros TV (lo studio che produce la serie) non volevano continuare lo show.

    Secondo Ausiello di TV Line, pare però che rete e produttori stiano pensando ad un modo per continuare uno show che continua ad essere il più visto tra le tv via cavo (7 milioni di telespettatori) e che ha aiutato a lanciare Rizzoli & Isles, altro show di punta della rete.

    TNT per la cronaca non conferma, ma sono tre le idee per mantenere in onda lo show quanto più possibile: la prima prevede sempre la chiusura di The Closer alla settima stagione, ma allungando lo show da 15 a 21 episodi; la seconda prevede di continuare la serie con una nuova protagonista (ad esempio Sharon Raydor, il personaggio di Mary McDonnell, oppure lanciando uno spinoff.

    Un’idea, quest’ultima, di cui si era già parlato nel 2008, quando – visto il successo della serie – TNT aveva chiesto a James Duff (creatore di The Closer), di pensare ad un potenziale spinoff, intitolato The Fixer: nelle intenzioni della rete, avrebbero dovuto lavorarci Adam Belanoff e Michael Berchem, co-produttori esecutivi. Il progetto non aveva poi preso l’abbrivio, ma chissà che non succeda

    360