The Closer chiude dopo la settima stagione per l’addio di Kyra Sedgwick

The Closer chiude dopo la settima stagione per l'addio di Kyra Sedgwick, che vuole dedicarsi ad altri progetti e che è considerata insostituibile

da , il

    The Closer chiuderà l’anno prossimo con la settima stagione, la ‘colpa’ non è di TNT o di trattative andate a male, ma della protagonista Kyra Sedgwick, il cui contratto scade alla settima stagione; l’attrice – come Steve Carell – vuole dedicarsi ad altri progetti, ma contrariamente a The Office (che peraltro è uno show più corale) TNT e la Warner Bros TV hanno deciso che senza la Sedgwick non ci sarà neanche The Closer.

    Brutte notizie per i fan di The Closer, la serie più conosciuta di TNT chiuderà nel 2011 con la messa in onda della settima stagione: la protagonista Kyra Sedgwick (fresca di Emmy ad agosto) ha deciso di non estendere il contratto che la legava allo show per sette stagioni, preferendo dedicarsi ad altro. “Kyra è The Closer, sarebbe come fare The Mentalist senza Simon Baker“, ha spiegato un insider a Deadline.

    Per TNT sarà dura rimpiazzare uno show che è il più visto di tutti i tempi su una rete via cavo, e che, arrivato alla sesta stagione (attualmente in onda), ha visto i rating crescere rispetto alla quinta; va detto che la rete nel tempo ha saputo creare altri show di valore, tra cui il procedurale al femminile Rizzoli & Isles, lanciato l’anno scorso proprio da The Closer, ma l’addio ad uno show conosciuto resta comunque una grande perdita.

    Ad ufficializzare la chiusura della serie è stato un comunicato stampa di TNT, che ha espresso il più grande apprezzamento per Kyra Sedgwick e per James Duff, quest’ultimo il creatore di The Closer definita “uno show fondamentale per lanciare una nostra programmazione originale“. Dal canto suo, l’attrice ha spiegato quanto sia per lei “dire addio a questa incredibile famiglia, sarò sempre grata a James per il suo affetto e per la sua amicizia, ma anche per aver creato un personaggio che negli anni ho amato interpretare“.