The Carrie Diaries 2, spoiler: nel prequel di SATC arriva Samantha [FOTO+VIDEO]

The Carrie Diaries, spoiler, foto promozionali e video per la seconda stagione del prequel di Sex and The City

da , il

    CW ha trasmesso ieri sera la premiere della seconda stagione di The Carrie Diaries, il prequel di Sex and the City con protagonista la giovane AnnaSophia Robb: dopo il salto, qualche spoiler dalla premiere, i video promozionali e non dimenticatevi di buttare un occhio alla gallery qui sopra per tante gustose anticipazioni.

    Win Some, Lose Some è il titolo della premiere di The Carrie Diaries 2, in cui scopriamo che dopo il tradimento subito dal fidanzato Sebastian (Austin Butler) e dalla sua migliore amica Maggie (Katie Findlay), Carrie (AnnaSophia Robb) è decisa a vivere un’estate scatenata a Manhattan insieme a Walt (Brendan Dooling).

    Le cose non si metteranno però bene per la nostra protagonista, quando accetta un invito ad uscire di Donna LaDonna (Chloe Bridges), questa arriverà con Sebastian, per questo Carrie deciderà di uscire da sola e incontrerà nientemeno che… Samantha Jones (Lindsey Gort).

    Intanto a Castlebury, continuano i problemi tra Mouse (Ellen Wong) e Maggie e tra Dorrit (Stefania Owen) e Tom (Matt Letscher) che scopre l’esistenza del di lei fidanzato Miller (la guest star Evan Crooks).

    In un’intervista a TVLine, la producer Amy B. Harris ci regala qualche anticipazione su cosa aspetterà Carrie:

    ‘Per noi è divertente vedere come Carrie si colleghi a queste persone, ad esempio sappiamo che a Walt piace Carrie… ma abbastanza da viverci insieme? Ci saranno molte esperienze positive, ma se Mouse sarà eccitata di sentire qualcuno più maturo che la consigli sul sesso, non è un segreto che Samantha e Larissa non si piacciano: sono i due diavoletti sulle spalle di Carrie e avranno opinioni molto differenti.’

    Se in Sex and The City Samantha è uno dei personaggi più ‘oltre’, il prequel CW dovrà fare i conti con alcume limitazioni:

    ‘Non mostreremo nudità, ma in maniera molto esageratamente divertente siamo riusciti a spingere un po’ oltre il come si parla del sesso, al modo in cui Carrie si relaziona al sesso (e capirà di avere qualche problema). Samantha aiuterà la protagonista ad aprirsi, non solo sessualmente ma anche ad esprimere i suoi sentimenti: avrà un grosso impatto sulla vita di Carrie.’

    La Harris confessa di aver amato Sex and the City e di avere le idee chiare sulle origini di Samantha, una donna che celebra la sua sessualità senza inibizioni e che pur non volendo una relazione seria con un uomo, ha delle forti amicizie femminili:

    ‘Questo è il mio punto di partenza, perché ritieni gli uomini non affidabili, ma le donne sì? E ho pensato che probabilmente Samantha non conosceva suo padre, mentre la madre era qualcuna che aveva un sacco di amanti, cui dava più considerazione che alla figlia: esploreremo le sue vulnerabilità prima che diventasse il personaggio favoloso che è in Sex and the City.’

    Sul fronte spoiler amorosi, Carrie avrà un nuovo interesse amoroso interpretato da Chris Wood: l’attore sarà Adam Weaver, un giovane drammaturgo prodigio neanche ventenne che ha sconvolto i circoli letterari di New York con un dramma da lui scritto; il rapporto con Carrie sarà professionale prima e molto personale poi:

    ‘Al liceo però non puoi fare a meno di confrontarti con gli ex, quindi Sebastian rimarrà nel quadro generale e la loro situazione sarà approfondita, ma il rapporto tra Carrie e Sebastian avrà un enorme impatto di lei e il suo percorso verso l’età adulta, oltre ad avere profonde ripercussioni su lei e Sebastian.’

    Se l’anno scorso il personaggio di Butler era Carrie-centrico, quest’anno sarà più autonomo, anche grazie all’arrivo – per almeno due episodi – di Maggie Simms nel ruolo di Vicky, donna molto sexy e nuova fiamma dell’ex fidanzato di Carrie; dice la Harris:

    ‘Sebastian prenderà delle decisioni sbagliate perché sente di aver perso Carrie, quello che mi piace del personaggio è che è ricco e bello, ma ha due genitori che se ne fregano di lui: la vita per Sebastian è una sfida e siamo eccitati di aver pensato ad un interesse amoroso per lui, che come lui non cerca una relazione da far vedere al mondo, ma qualcosa di nascosto e causale.’

    Oltre ad eventuali problemi nella coabitazione con Carrie, invece, Walt dovrà fare i conti con il suo diciottesimo compleanno… e con la sua scarsa esperienza in fatto di omosessuali.

    ‘Walt non ha molto amici gay e non sa niente del mondo omosessuale e i diciotto anni sono un grande momento per lui, non tanto quanto per Bennett, che ha un mondo in cui si muove a suo agio e molteplici appuntamenti: ci sarà qualche tensione tra i due. A Castleberry, Walt non poteva essere apertamente gay, nel 1985 non c’erano comunità o club che potevano farti sentire sicuro e se nelle periferie regna l’omofobia, nella Manhattan dell’epoca era alta la diffusione dell’AIDS.’

    Chiudiamo con Maggie, per cui la Harris anticipa tempi molto difficili:

    ‘Capirà che il futuro non le è così chiaro come pensava e che non ha l’ambizione che guida personaggi come Carrie e Mouse: trovo che Maggie sia un personaggio in cui molte giovani e molte donne possono rivedersi, una donna che sa di volere di più ma non sa come ottenerlo.’