“The Bro Code”, la traduzione dell’introduzione

"The Bro Code", la traduzione dell'introduzione del libro tratto da How I Met Your Mother

da , il

    bro code

    Anticipato di circa un mese rispetto alla data prevista, è arrivato nei giorni scorsi nelle librerie americane “The Bro Code”, un compendio firmato da Barney Stinson, uno dei protagonisti di How I Met Your Mother, incentrato sul come i “fratelli” dovrebbero comportarsi tra di loro, soprattutto quando una donna si mette in mezzo all’amicizia maschile.

    Benché firmato da Barney, il libro, come dicevamo qualche mese fa, non è stato scritto da Neil Patrick Harris, ma dai creatori della serie Carter Bays e Craig Thomas, assieme a Matthew Kuhn, lo sceneggiatore che si occupa del blog di Barney.. Di seguito, vi forniamo alcuni stralci (tradotti più o meno ‘liberamente’) tratti dalla sua introduzione, segnalandovi che il libro è disponibile, ovviamente in lingua inglese, sul sito di Amazon.

    “La vita di tutti è governata da un codice di condotta. Alcuni la chiamano moralità, altri religione, ma i fratelli di tutto il mondo sanno che il loro Santo Graal è il ‘Bro Code’. Storicamente passato per via orale da una generazione all’altra, il codice di condotta ufficiale per fratelli è qui messo per iscritto per la prima volta, così che ogni fratello possa prendere possesso delle regole di questo sacro e leggendario documento”.

    “Per secoli gli uomini hanno tentato di seguire questo codice senza avere chiaro cosa significasse: è ok abbracciare un fratello? Se sono invitato alle nozze di un fratello, devo veramente portare un regalo? Posso dormire con la sorella o con la mamma di un ‘fratello’, o con tutte e due? Ora, per la prima volta su carta, ho messo le regole del decoro sociale che i fratelli hanno praticato sin dall’alba dei tempi…se non prima”.

    ’The Bro Code’ esisteva prima soltanto nella tradizione orale, così ho viaggiato per il globo per mettere insieme e trascrivere tutti i frammenti del Codice. Non intendo scrivere una ‘Guida su come essere un fratello’, ma se gli uomini lo tratteranno in tal modo, e se passeranno questo compendio di saggezza da una generazione all’altra, penso che questo potrebbe anche farmi piangere, ma no: sarebbe una violazione dell’Articolo 41, che dice ‘Un fratello non piange mai’”.

    “Spero comunque che, con una migliore comprensione del ‘Bro Code’, i fratelli di tutto il mondo sappiano mettere da parte le loro differenze a rafforzare i legami di fratellanza, e solo allora lavorare insieme per portare a termine una delle più importanti sfide che la società di oggi affronta: sc***re. Prima di considerare la cosa come ignobile, considerate quest’affermazione: senza lo sport di portarsi a letto le ragazze, gli uomini potrebbero mai fare sesso al solo scopo di produrre bambini urlanti e puzzolenti?”

    “A partire da ora, quando un fratello applicherà i rudimenti fondamentali del ‘Bro Code’ per far nascere tre ‘gnocche poppute’, l’unico ringraziamento di cui avrò bisogno è che io – per quanto in piccolo – ho contribuito a ‘fratellizzarlo’…anche se, se il Bro in questione trovasse un modo per farmi risorgere, sarebbe piuttosto ‘awesome’.

    Barney Stinson”